Moncalieri: Premio allo studente che vendeva merendine

La fondazione Einaudi assegna una borsa di studio che i compagni e l'istituto non approvano

pubblicato il 14/12/2016 in Attualità
Condividi su:

La Fondazione Luigi Einaudi ha premiato con una borsa di studio uno studente dell'Itis di Moncalieri, che la scuola aveva sospeso perché responsabile di un commercio abusivo di merendine.

Pronta la protesta dei suoi compagni di istituto che hanno esposto cartelli  molto chiari .  "Al Pinin non vince il dieci ma gli evasori", "borse di studio anche per noi", "cervelli in fuga, venditori di snack abusivi da Nobel". I ragazzi specificano di non avercela con il compagno , premiato oggi a Roma, ma di essere rimasti molto male per questo premio “data a caso".

Entra nella questione anche l'assessora all'Istruzione della Regione Piemonte, Gianna Pentenero che con una nota fa sapere "Credo infatti sia sbagliato far passare il messaggio secondo il quale non rispettare le regole viene letto come un'innovativa capacità imprenditoriale -. Senza voler criminalizzare nessuno o esacerbare gli animi, penso tuttavia che punizioni o, al contrario, riconoscimenti finiscano per essere fini a se stessi se non aiutano il giovane a distinguere tra ciò che è lecito e ciò che non lo è. Con la premiazione di oggi il rischio concreto è che l'unico insegnamento che il ragazzo trarrà da questa vicenda  è che chi è più furbo avrà sempre la strada spianata".

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password