Abruzzo, aggressione e tentata fuga in carcere

Pasqua insicura nel carcere di Lanciano. La denuncia del sindacato di Polizia Penitenziaria

pubblicato il 29/03/2016 in Attualità da Redazione
Condividi su:
Redazione
Il carcere di Lanciano

E’ stato un pomeriggio di Pasqua movimentato nell’istituto penitenziario di Lanciano (CH) a causa dell’aggressione subìta da parte di un sovrintendente di Polizia Penitenziaria da parte di un detenuto.

L’uomo, già protagonista di altri atti violenti nei confronti del compagno di cella, aveva chiesto ed ottenuto un colloquio con un agente, all’apparenza con tranquillità, ma finito poi con l’aggressione. Durante la notte successiva il detenuto ha dato nuovamente in escandescenza distruggendo due celle e barricandosi all’interno di una di esse. Non contento, nella mattina di Pasquetta, l’uomo è poi riuscito ad eludere il personale tentando la fuga e scatenando una vera caccia all’uomo finita, fortunatamente, con la sua cattura.

Dopo questi episodi, risulta chiara la posizione del sindacato di Polizia Penitenziaria UILPA che accusa le amministrazioni locali, ed in particolare la Regione Abruzzo, per non avere istituito una sezione ad hoc per detenuti violenti...Continua a leggere...

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password