Scoperta a Napoli scuola per giovani rapinatori

Nel Napoletano "Una scuola per rapine" l'insegnante un adulto detenuto, gli studenti erano 4 minorenni

pubblicato il 04/02/2016 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

I Carabinieri di Castello di Cisterna nel napoletano all’alba hanno arrestato 4 minorenni con  un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale per i minorenni . L’operazione è stata denominata "Lucignolo."

I quattro erano gli studenti di una scuola per rapinatori  messa su da un adulto al momento detenuto e mettevano tutto il loro impegno nello svolgere il compito in classe.  Negli ultimi mesi del 2015  hanno  rapinato vari supermercati  , farmacie e distributori nell'area del Vesuviano.

I ragazzini dopo aver colpito festeggiavano la promozione  in pizzeria e mettevano le loro foto su Facebook , tradendo sicuramente la loro inesperienza 
In un video che li ha ripresi all’opera, si vede il loro arrivo di corsa su uno scooter, la pistola puntata in faccia alla vittima che con poco sforzo è riuscito a cacciarli spiazzandoli completamente.

I Carabinieri hanno scoperto anche il  "metodo educativo" per i ragazzi del gruppo, i luoghi dove si riunivano, i nascondigli dove venivano nascosti auto e motocicli impiegati, gli abiti usati per mimetizzare le corporature e le armi per minacciare i titolari delle attività prese di mira.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password