Mestre: pensionato ha ucciso la vicina con la sega elettrica

L'assassino è un 68 enne con problemi psichiatrici: aveva già ucciso nel 1973

pubblicato il 16/01/2016 in Attualità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Non si ferma la scia di delitti nella piccola cittadina alle porte di Venezia. Questa volta è toccato ad un'altra anziana donna uccisa dal proprio vicino in modo orribile. 

La donna è stata assassinata dal 68 enne pensionato con forti problemi psichici, con una sega elettrica. il colpevole era stato  recentemente ricoverato nel reparto neurologia all’ospedale   dell'Angelo a Mestre.  Il pensionato, secondo quanto riportato dal quotidiano di cronaca locale  'La Nuova di Venezia e Mestre'  aveva giù ucciso un finanziere nel 1973.

A scoprire l’orribile vicenda la figlia della vittima che non avendo notizie della madre, nonostante le sue ripetute telefonate,  si è recata sul posto e ha scoperto il cadavere orribilmente mutilato. L’uomo era stato visto uscire dalla casa della vicina con una sega elettrica sporca di sangue.
La donna ha chiamato immediatamente la polizia che dopo un breve assedio ha forzato la porta dell’appartamento dell’assassino e lo ha arrestato.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password