Nathalie Caldonazzo alla corte del regista Giuseppe Di Giorgio sul set de: "La Scelta Impossibile", a Pavia in Ottobre

"Il mio film, come un libro : Leggetelo con i miei occhi!"

pubblicato il 01/09/2015 in Arte e Cultura da concita occhipinti
Condividi su:
concita occhipinti

L'attore e  regista siciliano, pavese d'adozione, Giuseppe Di Giorgio torna a dirigere sul set de: La scelta impossibile, stavolta con l'avvento della bellissima attrice Nathalie Caldonazzo che in questa Intervista in Tandem ed in esclusiva per Notizie Nazionali si lascia "leggere" dai voi lettori in una chiave lusinghiera. Andiamo a scoprire cos'è cambiato dalla nostra ultima chiacchierata con Di Giorgio!

Giuseppe Di Giorgio presenta Nathalie Caldonazzo

Giuseppe ci siamo lasciati con la speranza di una telefonata, quella di Mariagrazia Cucinotta, è poi arrivata?

Sono ancora in attesa di una chiamata da parte della Cucinotta che ahimè non è ancora arrivata! Siamo rimasti in contatto dal giorno in cui ci siamo conosciuti ad Aprile sul set del film 'Magic Card'... Mi ha spesso detto che avrebbe chiamato e che ci saremmo visti appena possibile. Un suo ultimo messaggio, risalente a fine Luglio, inviatomi da Salina, diceva: "Ti chiamo martedì da Roma perché qui ho solo il wifi".. È trascorso un mese esatto, non lo ha ancora fatto... Maria Grazia è seria, professionale, una donna speciale, voglio pensare e sperare che abbia avuto parecchi impegni lavorativi, per questo non si è fatta sentire...Spero lo farà presto, in caso contrario sarebbe un'ulteriore delusione, da sommare a tutte quelle vissute con artisti di fama nazionale che si sono accostati a me con ben altri interessi giocando sui miei sentimenti sia umani che artistici. Come si dice: “Chi vivrà, vedrà!” Intanto vado avanti con "La Scelta Impossibile" ed ho nel cassetto sempre un film importante, sul quale punto molto, un Noir ambientato in ospedale, tratto da un libro di un mio caro amico neurochirurgo... Con Maria Grazia Cucinotta vorrei parlare proprio di questo progetto.

Beh...continua a raccontarci di te e dei tuoi progetti, siamo interessati alla tua ascesa artistica che ha già spiccato il volo da tempo!

Per quanto riguarda 'Il Volo', visto che amo la musica, penso che sia esistito un gruppo musicale Rock Progressivo fondato su iniziativa del grande Mogol negli anni 70'; oggi abbiamo un altro gruppo di grande successo e sinceramente spero un giorno di poter dire come loro: "Un sogno che diventa Realtà"! Proprio quest'ultima la vivo intensamente, nei suoi pro e contro, mi piace sognare una società vera, piena di problemi ma anche di tanti miglioramenti e soprattutto speranze. Ascolto tutto e tutti indistintamente, mettendo a confronto culture, idee, visioni di vita; non nascondo di farne bagaglio culturale anzi mi sento di consigliarlo vivamente; a volte essere disposti a mettersi in discussione penso sia uno dei modi più semplici e diretti per crescere, soprattutto umanamente; ebbene si, questa direi che è la mia ascesa umana ed artistica. Tornando al Giuseppe uomo, a Luglio, in occasione della pausa estiva del film, sono stato in vacanza nella mia terra Siciliana e nel mio paese natio, Cerda (Pa), dopo tantissimi anni... Ho provato grande gioia e intense emozioni nel rivedere e rivivere, seppur per poche ore, i luoghi dove sono cresciuto, le strade e le persone del paese... Tra i tanti incontri, con immenso affetto desidero ricordare due cari amici che mi hanno visto nascere e crescere proprio a Cerda e sono il sindaco Giuseppe Ognibene e il vicesindaco Raffaele Insinga; mi hanno accolto ed ospitato come fossi un loro figlio, abbiamo trascorso delle ore assieme, pranzando e ricordando i nostri passati familiari, soprattutto i miei, volevo cogliere l'occasione per ringraziarli di vero cuore pubblicamente. Infine, ho avuto l'onore di conoscere un grande uomo ed artista come Carlo Rao, da lui ho avuto il piacere di ricevere tantissimi consigli umani ed artistici. In conclusione dal nostro confronto è nato un unico progetto: il desiderio di portare la cultura e l'arte nelle scuole siciliane, di trasmettere messaggi di vita vera ai giovani che iniziano ad affacciarsi al mondo lavorativo. Ci siamo prefissati quest'obiettivo, quindi a breve organizzeremo qualche spettacolo. Invece nel Pavese e d'intorni, in questi ultimi giorni di Agosto, ho voluto, come si suol dire, sondare il terreno...Mi sono confrontato con diversi assessori alla cultura e allo spettacolo per portare in tournée teatrale e nelle scuole lo spettacolo 'Labbra Serrate', con con il quale, assieme agli attori Cesare Biondolillo e Maria Laura Frega, abbiamo debuttato, nei teatri di Pavia e Voghera, a fine Giugno. Ho notato molto interesse da parte loro, questo, oltre a rendermi notevomente orgoglioso e felice, mi spinge ulteriormente a coinvolgere gli adolescenti, perché penso sia molto importante per loro ricevere il messaggio di vita e dell'educazione non soltanto dai genitori ma anche attraverso la cultura del teatro. Il mio obiettivo è quello di dire No alla criminalità organizzata, No alla mafia, No alla violenza; tutti desiderano un mondo migliore, tutti siamo obbligati a costruirlo; io ci metto il mio portando la mia esperienza di vita e attraverso l'arte, ognuno, onestamente e sinceramente, faccia del suo meglio. Come vedi di progetti ne ho tanti, parecchi sono teatrali, probabile anche una collaborazione, dopo il film, assieme ad una grande artista che ti presenterò dopo....

Dunque siamo quasi ad un nuovo ciak ...Una bella promozione per la riscoperta del territorio di Pavia...

Si direi proprio di si, ho puntato tutto su questa città l'anno scorso, coinvolgendola a pieno, realizzando il mio primo lungometraggio in qualità di autore, attore e regista con l'obiettivo preciso di riportare il cinema a Pavia senza usare nessun artefatto, godendo della veridicità assoluta dell'ambientazione, dell'illuminazione e dell'acustica, realizzando un prodotto originale, con tanti pavesi trasformati in attori che mi hanno permesso di riportare la quotidianità sul grande schermo. In una stupenda scenografia, in una splendida ed accogliente città come Pavia, naturalmente invito tutti a visitarla, basti pensare al Duomo, Il Ponte Coperto, La Lavandaia, Il Ticino, La Confluente, il Centro Storico, ho fatto scorrere le immagine del primo film, ('La Giusta Scelta', visibile anche sul web) e continuerò a farlo con il sequel 'La Scelta Impossibile' da metà settembre. Per il sequel, io, il regista Samuele Dalò, il direttore di produzione Luca Cipriani e l'editor e colorist Matteo Cataldo, pensavamo di presentarlo ad importanti film festival nazionali ed internazionali: questo è l'obiettivo principale ma non trascuro la possibilità di trovare un palinsesto televisivo o una distribuzione cinematografica, il tutto dipende da tante cose che valuteremo attentamente.

Adesso ci stiamo occupando del montaggio, curato da Matteo Cataldo, di tutto quello che abbiamo girato fino ad oggi. Con lo sceneggiatore Roberto Attolini abbiamo finito la sceneggiatura che valuteremo nei dettagli assieme al regista Samuele Dalò...Finalmente possiamo completamente dedicarci alle riprese che saranno intense e ci vedranno impegnati per i prossimi mesi... Come ti dicevo prima, l'artista che voglio presentarti è soprattutto la grande novità del film; inserirla nel progetto è stato possibile in quanto amo lasciare i miei progetti aperti a possibili varianti sia riguardo l'aspetto tecnico che artistico; è un mio modo particolare di lavorare, mi permette sempre di esplorare nuove idee; desideravo una donna particolare, con una bellezza e una caparbietà derivante dalla gavetta e dalla sofferenza, una donna che avesse un'esperienza su tutti i fronti come il teatro, il cinema e la televisione, una donna in grado di trasmettere emozione e sentimento, per poterle offrire un ruolo di fondamentale importanza nel film; da ottobre girerò assieme a lei a Pavia, con location nel centro storico della città. Sono felice della scelta fatta ed onorato che abbia accettato; lei rispecchia a pieno tutto quello sopra descritto. Dai non mi dilungo più, ti presento la bellissima, bravissima e stupenda attrice e show girl italiana Nathalie Caldonazzo. Eccola qui, è tutta tua!

Nathalie Caldonazzo, cinema, televisione e tanto teatro, numerose le sue scelte di vita, adesso 'La Scelta Impossibile' di Giuseppe Di Giorgio, dove come e perché nasce questa collaborazione?

Nathalie:

Ci siamo conosciuti in Sicilia quest'estate, precisamente a Campofelice di Roccella (Palermo), in occasione dell'evento 'Expo 2015 Madonie'. Io ero testimonial e presentatrice e Giuseppe era ospite della serata. Dopo averlo intervistato e ascoltato attentamente, le sue dichiarazioni riguardo i suoi progetti cinematografici e teatrali mi hanno colpito profondamente, la sua semplicità è stata straordinaria, ho capito subito che avevo di fronte un uomo con una grande gentilezza e un grande talento, tutto ciò mi ha trasmesso sin da subito professionalità e tanta credibilità e dopo avermi proposto un ruolo importante nel film ho accettato volentieri e di comune accordo abbiamo deciso di comunicarlo in diretta durante l'evento, così è nata questa nuova collaborazione artistica. Ho già il ruolo pronto e devo dire che Giuseppe mi ha colpito anche in questo, in breve tempo, assieme allo sceneggiatore Roberto Attolini, è riuscito a creare il personaggio da inserire nel film e da ottobre sarò sul set a Pavia.

Nathalie parlando dell'attore e autore del film Di Giorgio c'è qualcosa in particolare che vi accomuna?

Giuseppe si è dedicato molto allo studio e al teatro, ha fatto tanta gavetta e continua a farla rimanendo con i piedi per terra ed oltre a questo desidero sottolineare che come me è andato dritto per la sua strada faticando e soffrendo molto senza mai scendere ad aiuti o meglio dire a 'Compromessi' che altro non avrebbero fatto che cancellare la sua vena anzi la nostra vena artistica. Credo fortemente in lui, in un cinema giovane, fatto di ricchezza interiore, passione, professionalità e tanto amore per questo mestiere. Giuseppe ha una grande determinazione nelle cose che fa, che crea e che vuole raccontare. Il suo coraggio ed il suo entusiasmo coinvolgono in maniera incredibile, poi ripeto associate al suo talento e alla sua gentilezza sono la base di tutto ciò che serve ad un vero artista. Devo dire di aver conosciuto un'anima nobile, si chiama Giuseppe Di Giorgio.

Quali sono i tuoi impegni attuali e futuri?

Sto girando un film per il cinema, da Ottobre debutterò a Teatro e sarò in scena al Teatro San Babila con lo spettacolo 'Il Malato Immaginario' e naturalmente, come dichiarato prima, sarò sul set del film 'La Scelta Impossibile'.

Chiudendo con te Giuseppe, vorrei farti un'ultima domanda riguardo al film che hai nel cassetto... È un tuo sogno o ti ha ispirato qualcuno?

Giuseppe:

Ho sempre immaginato un film leggendo un libro, ha volte ci riuscivo senza problemi altre pensavo che scrivere un libro e scrivere la sceneggiatura di un film fossero due cose completamente diverse. Ancora oggi non penso di essere in grado di capirlo, perché vivo le emozioni di entrambe le cose e mi piace il fatto di fare continui confronti. Anche se sembra scontata la risposta, oggi, in base alla mia esperienza di vita, posso dire che dipende da cosa vuoi raccontare nel libro, di cosa vuoi parlare e il tipo di emozioni che provi e che vuoi trasmettere. La mia vita è scritta in un libro, spesso è stata un Dramma, a volte un Romanzo, di rado una Commedia. Questo film nel cassetto non è un sogno, e non sono stato ispirato da nessuno.

Semplicemente vorrei far leggere il libro con i miei occhi!  

Sottolineo l'incontro con il mio carissimo amico di sempre Gianpaolo Guida, presidente dell'agenzia di moda G&G Glamour di Cerda (Pa) che ha organizzato l'evento con lo stilista Anton Giulio Grande e mi ha amichevolmente ospitato durante la serata, quindi non posso fare altro che dire un grazie infinito a Giampaolo e tutto lo staff della G&G Glamour.

 

 

 

 

Il Cast

Interpreti:

Giuseppe Di Giorgio, Marco Di Stefano, Nathalie Caldonazzo, Manuela Malaga, Lorenzo Marangon, Jessica Resteghini, Marco Savio, Paola Rubino, Cesare Biondolillo, Elisa Calderoni, Luca Cipriani e la modella Martina Grotti.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password