Danilo Gigante: l’arte e la finanza come mestiere

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 08/07/2021 in Arte e Cultura
Condividi su:

Il mondo dell'arte e della finanza un bel giorno si sono incontrati: è stato amore a prima vista. Danilo Gigante, ci racconta com'è nata la società International Broker Art. Cui è presidente e di come negli anni l'Art-Finance si è consolidata.

 

Fino a 15 anni fa era impensabile che tra l'arte e la finanza si potesse instaurare un dialogo. Oggi, Danilo Gigante ci spiega che grazie a questa sinergia. Con un gruppo di esperti è possibile monitorare il mercato dell'arte. Non solo, questi aiutano appassionati e collezionisti a compiere le loro scelte d'investimento, facendo crescere i nuovi talenti emergenti. Portando così le nuove leve del Made in Italy alla ribalta della scena internazionale.

 

Tuttavia questo professionista negli ultimi mesi ha intensificato la sua attività nel mondo dell’arte. Con il nuovo progetto “Io sono italiano” e sta dando vita a una nuova era nel settore.

 

Entrando nel dettaglio, in partnership con il Fondo di investimenti Art & Luxury sta organizzando la Mostra di Salvaor Dalì alla Biennale di Venezia, che si terrà dal 15 settembre al 15 gennaio del prossimo anno. Sempre con il Fondo Art & Luxury Gallery sta dando vita alla seconda galleria digitale più importante al mondo nel nuovo mercato FNT, con sede a Milano. Dove, le opere degli artisti emergenti troveranno le giuste sinergie per essere conosciute e acquistate. In questo progetto Danilo Gigante è il direttore artistico, dai suoi primi passi mossi nel mondo dell’Art-Finance nel 2001 a oggi, ha spiegato l’evoluzione di questo mercato.

Come ha iniziato la sua carriera?

“Prima di diventare il presidente di International Broker Art, ricoprivo il ruolo di consulente finanziario. Ho avuto un’intuizione, cui ho dato vita con la mia società. Il mondo dell’investimento e dell’investimento nel settore dell’arte negli ultimi 15 anni, ha dato la prova di aver compiuto un grande cambiamento. Oggi, le importanti partnership con Art & Luxury e MAG Mediolanum Art Gallery sono la conferma della mia visione e di tutto il lavoro svolto per affermarmi in questo settore”.

 

Cosa ha offre oggi il mercato? 

 

“Il mercato di oggi offre una nuova chiave di lettura del mondo dell’arte, le banche da qualche tempo hanno disposto formule per permettere di acquistare opere, si è creata così una nuova figura quella dell’art Advisor che segue l’artista e il collezionista. Finalmente posso dire che l’arte non è più relegata a figure d’élite, ma arriva alla portata di molti. Quindi, circondiamoci di bellezza, partiamo dall’acquisto di un’opera d’arte”.

 

 

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password