Debutto letterario per Galliazzo Matteo

Orezteren è il primo romanzo del giovane autore vicentino

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 27/04/2021 in Arte e Cultura da Karima Contri
Condividi su:
Karima Contri
Rezteren di Matteo Galliazzo

Orezteren è il primo romanzo di Galliazzo Matteo, un giovane autore vicentino e narra le vicende di una compagnia teatrale che viene spinta da una bufera di neve a raggiungere la misteriosa cittadina lacustre di Orezteren.

Lì un orrido avvenimento li porterà a disperdersi e a scavare nelle marce profondità del luogo, facendo emergere dal fango storie di rapimenti, torture, sette religiose e morti che apparentemente tornano in vita. Tutto sembra legato ad un misterioso incendio di diversi anni prima e ad una famiglia scomparsa.

Il lago nero, la cattedrale, la baraccopoli e la tetra isola con la colonna di fumo, fanno da sfondo ad un Horror dalle tinte fosche e da un inestricabile intreccio di vicende che risalgono indietro nel tempo. Il lettore si stringerà nel gelo, scenderà nelle buie cripte e, prima della fine, costruirà con i protagonisti un legame indissolubile, mano a mano che il loro passato si mostra nelle pagine. Il libro è avvincente e, nonostante le trecentodieci pagine di lunghezza, viene molto spesso letto nel giro di un paio di giorni.

Si tratta della prima parte della storia, del romanzo, che verrà portata a compimento con il seguito che è già in fase di stesura: Lumină. Matteo è uno scrittore di venticinque anni laureato in filosofia con il massimo dei voti. Subito dopo aver terminato gli studi si è dedicato alla scrittura, per poi trasferirsi per un anno in Portogallo, lavorando come analista informatico. Ha una miriade di interessi: dall’arrampicata, al cinema, alla cucina fino ai videogames e partecipa attivamente a varie associazioni di volontariato.

Per lui ogni esperienza umana è degna di nota e raccoglie qualsiasi occasione per creare ricordi che possano arricchire la sua scrittura. Definisce la narrazione più come una patologia che come una passione, in quanto contratta in tenera età e praticata quasi involontariamente. E’ spesso distratto, crea costantemente anche quando è impegnato in altre attività e si esercita a descrivere nella mente tutto ciò che vede come se dovesse scriverlo.
Ha iniziato a condividere le sue storie con gli amici, che lo hanno poi convinto a pubblicare e, proprio dalla versione ampliata ed arricchita di una di queste, ha origine Orezteren.

Segui Matteo:
https://www.facebook.com/matteogalliazzo

Ordina il libro:
https://www.amazon.it/s?i=stripbooks&rh=p_27%3AMatteo+Galliazzo&ref=dp_byline_sr_book_1

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password