LA CLASSE a cura di Marco Cavalcoli e Katia Ippaso

pubblicato il 15/04/2019 in Arte e Cultura da Redazione
Condividi su:
Redazione

In scena al Teatro Spazio Diamante il 17 e 18 aprile, all’interno della rassegna “Classici del secolo futuro”, lo spettacolo “La classe” tratto dalla fiaba di Lewis Carroll “Alice nel paese delle meraviglie”, adattato da Marco Cavalcoli e Katia Ippaso. Protagonisti della riscrittura e dell’interpretazione dei testi gli allievi del Terzo anno della Stap Brancaccio, Accademia di recitazione, drammaturgia e regia, sostenuti dai loro insegnanti. Una classe e un segreto da rivelare nell'ora delle favole: la notte. Alice ha un sogno da raccontare ai suoi compagni. Insieme si troveranno ad affrontare animali fantastici e bestie feroci, saranno lanciati in luoghi sconosciuti, cresceranno a dismisura e torneranno più piccoli delle formiche, parteciperanno a feste e processi; lì rideranno e avranno paura finché il sogno li travolgerà completamente prendendo il sopravvento sulla realtà. Sottolinea il direttore artistico Lorenzo Gioielli in relazione al progetto: “È il terzo anno dei Classici del Secolo Futuro. Abbiamo creato questa rassegna perché di volta in volta interrogasse il tempo presente, con strumenti perfetti come i Classici. Strumenti, appunto, per creare nuovi testi e dar voce alle nuove generazioni, permettendogli di dialogare col pubblico giovane e meno giovane. I “Classici del secolo futuro” restituiscono il nucleo pulsante e vivo del concetto stesso di “classico”. Si occupano della riscrittura e dell’interpretazione dei testi gli allievi del Terzo anno della Stap Brancaccio, Accademia di recitazione, drammaturgia e regia, provocati e sostenuti dagli insegnanti e dalle molte esperienze creative vissute nel triennio. Nel rispetto di un teatro sinceramente popolare, giovane. Emozionante”.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Video in evidenza