E’ in edicola la duecentosessantesima edizione dell’Almanacco di Barbanera

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 24/10/2021 in Ambiente ed Agricoltura da PAOLA DI PIETRO
Condividi su:
PAOLA DI PIETRO
L’edizione 2022 dell’Almanacco di Barbanera ( la 260ma dalla fondazione ) è stata presentata non corso di un affollata conferenza stampa tenutasi a Roma, al ristorante Casale di Tor di Quinto da Federico Quaranta, presenti Luca Baldini, AD dell'Editoriale Campi, e M. Pia Fanciulli, responsabile di redazione delle Edizioni Barbanera. Il noto conduttore radiofonico e televisivo ha introdotto la celebrazione del 260 anno di attività nel buon vivere e nella tradizione, con filmati che hanno evidenziato e posto in essere la filosofia che da sempre guida la celebre pubblicazione, che quest’anno è stata tirata in 3.500.000 copie, molte delle quali destinate anche all’estero ( Argentina, America e dovunque si evidenzi la presenza di italiani che sono comunque rimasti attaccati ai suoi consigli assolutamente validi in tutti i campi: nuova grafica, formato utile da tenersi a portata di mano in grado di costituire una voce amica alla quale affidarsi ). Duecentootto pagine, sedici per ogni mese che si apre con un proverbio e con le effemeridi di Sole e Luna e poi eventi astrologici, curiosità del mese, previsioni del tempo e tanto, tanto altro caratterizzano la versione “ moderna “ di una Barbanera re della costruzione del paesaggio ed in grado di unificare in una sola pubblicazione tutti i dialetti, soprattutto quelli del mondo agricolo del quale una perfetta riproduzione vive e vegeta all’interno dell’Orto Botanico che la Fondazione cura per mezzo di due appassionati che rispondono ai nomi di Isabella Dalla Ragione, agronoma e Mauro Morosi, responsabile della gestione “ materiale “dello straordinario Orto giardino delle Stagioni che sorge a latere dell’edificio della Fondazione e nel quale si toccano con mano, seguendo i tempi del cielo e della terra proprio come fa Barbanera, le atmosfere, le luci, i colori oltre alle buone pratiche dello spirito e dei rapporti umani. L’Almanacco 2022 sarà disponibile dal prossimo 23 ottobre in tutte le edicole e librerie d’Italia e non solo in 3.500.000 copie che verranno distribuite in parte anche all’estero ( Argentina, America e paesi italofoni all’interno dei quali le comunità italiane possono restare ancorate alle tradizioni del nostro paese grazie anche al volumetto che è stato fregiato del titolo di “ Memoria del Mondo “ quale Patrimonio documentario dell’Umanità e simbolo universale della cultura d’almanacco ).
  • Argomenti:

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password