Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Anello ciclabile sul Lago di Garda: Delrio approva il progetto

Il progetto prevede una pista ciclabile che costeggia il lago lunga oltre 140 chilometri

Condividi su:

La pista ciclabile che costeggerà il Lago di Garda sembra ormai a portata di mano. "L’anello ciclabile del Garda ottiene il favore del Ministro Graziano Delrio ed entra nel sistema nazionale delle ciclovie turistiche". E' quanto ha scritto Mauro Parolini, Assessore allo sviluppo Economico della Regione Lombardia,  sul suo sito internet. 

Il progetto, lanciato nel 2015 alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano, dopo l'incontro tra Parolini, gli assessori di Regione Veneto e della Provincia autonoma di Trento e il Ministro Graziano Delrio, sembra avviarsi verso la realizzazione. Il Ministro Derio ha infatti riconosciuto “l’interesse nazionale e l’importanza strategica del circuito per le caratteristiche di mobilità dolce, la valenza turistica internazionale e la ricaduta economica sul territorio”.

Le risorse per realizzare l'opera, ha detto Parolini, saranno di natura statale nell'ambito di quelle "previste per le ciclovie nella legge di stabilità 2017" in aggiunta a quelle "che Regioni, enti locali e territorio saranno in grado di mobilitare al fine di completare l’anello”.  “Nelle prossime settimane – ha detto l’assessore – si terranno gli incontri tecnici per arrivare al più presto alla firma di un protocollo di intesa che consenta di definire i compiti dei firmatari e far partire i primi cantieri finanziabili”.

L'anello ciclabile, definito da Parolini come un "progetto di portata storica", sarà lungo oltre 140 km e sarà connesso e integrato con altre piste ciclabili. 

"C’è una strategia comune interregionale - ha detto Parolini - , che permetterà a questa area turistica di diventare la capitale europee del cicloturismo e del turismo lento, con importanti ricadute per il tessuto economico locale e per la filiera del turismo. Il cicloturismo è infatti un settore in costante crescita a livello europeo in grado di offrire notevoli opportunità di sviluppo: si stima infatti che in Europa ogni chilometro di ciclabile turistica sia in grado di generare un indotto annuo tra i 110 e i 350mila euro”.

Condividi su:

Seguici su Facebook