Nuova libertà per Priscilla e Pompea nel mare della Toscana

I due esemplari di tartaruga erano rimasti impigliati in una rete di pescatori in provincia di Grosseto

pubblicato il 20/05/2016 in Ambiente ed Agricoltura da Redazione
Condividi su:
Redazione

GROSSETO - Priscilla e Pompea sono tornate a nuotare in buona salute. Le due tartarughe "caretta caretta" che settimane fa erano rimaste impigliate nelle reti dei pescatori al largo dell'Argentario, alle 10 di questa mattina sono state liberate in mare dopo la lunga degenza e le cure che hanno ricevuto presso il Centro Recupero Tartarughe Marine di Grosseto (Club Subacqueo Grossetano).

Il suggestivo e emozionante evento della liberazione, che rientra nelle attività della rete regionale attraverso l'Osservatorio toscano per la biodiversità (Otb), è avvenuto presso uno stabilimento balneare di Marina di Grosseto, alla presenza dell'assessore al turismo e al demanio marittimo del Comune di Grosseto Luca Ceccarelli, la Guardia Costiera di Marina di Grosseto e il Corpo Forestale dello Stato...Continua a leggere...

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password