Atletica: Maratona di Parigi, vince Mark Korir con il personale di 02:05:49

Notevole la partecipazione di atleti, al via erano 41.342

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 13/04/2015 in Sport da saverio fontana
Condividi su:
saverio fontana

Atleticanotizie - Domenica piena di impegni quella di ieri per i maratoneti di tutto il mondo. Da Parigi arriva la vittoria a suon di record personale per Mark Korir che ieri ha tagliato il traguardo al primo posto a sorpresa nella 39esima edizione della Maratona di Parigi Schneider Electric con il nuovo personale di 2:05:49. Korir ha tolto più di un minuto al suo precedente miglior tempo di 02:07:08 che aveva stabilito nel 2013 nel corso della Maratona di Seoul. Notevole la partecipazione di atleti, al via erano 41.342 provenienti da 150 nazioni, non a caso oltre il 40% dei partecipanti è arrivato dall'estero.

Dopo la gara, Korir ha ammesso: 'Non mi aspettavo di vincere con un grande tempo. Sapevo che c’erano un sacco di ragazzi forti con personali sotto 2:07, quindi la vittoria di oggi rimane per me una fantastica sorpresa'.

Il 30enne, che si allena in Kenya, è già arrivato secondo nella mezza maratona di Parigi il mese scorso in 1:00:48.

'Sapevo – continua l’atleta - che gli ultimi allenamenti erano andati molto bene quindi ai 33 km ho pensato che c’era la possibilità per me di vincere; Non sono andato via con Kigen all’inizio perché volevo correre al mio ritmo e ha funzionato molto bene. Sono molto soddisfatto di questo personale. Anche se è stata una grande gara, senza infortuni, credo di poter andare ancora più veloce rispetto al mio nuovo primato e arrivare intorno alle 2 ore e 04.'

Non è una novità che i primi 10 atleti classificati sono keniani o etiopi, con il francese Abdellatif Meftah finito al 11 ° posto in un tempo di 2:11:11 primo europeo in classifica.

Al femminile stesso copione, vittoria dell’Etiope Meseret Mengistu in 2:23:24 davanti alla connazionale Amane Gobena in 2:23:29, migliorando di 21, terza Visiline Jepkesho in 2:24:42, miglioratasi di oltre due minuti.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password