NARNI 23/24 MAGGIO 2015 - FESTIVAL EUROPEO DEI GIOCHI E SPORT TRADIZIONALI

European Ga.M.E.S. Days

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 15/05/2015 in Sport da Katia Di Nardo - F.I.G. e S.T.
Condividi su:
Katia Di Nardo - F.I.G. e S.T.
LOGO PROGETTO Ga.M.E.S.Net

Ga.M.E.S.Net

European Medieval Sports & Street Games Network

"Development european cultural diversity trough the promotion and protection of the traditional sports and games"

"Sviluppo della diversità culturale europea attraverso la promozione e la tutela degli sport e giochi TRADIZIONALI"

Ormai ci siamo! Il week-end 23/24 Maggio è alle porte e a Narni interverranno quasi 50 delegazioni, tra Italia, Spagna, Francia, Belgio, Portogallo, Germania, Repubblica Ceca, Malta, Ungheria, Bulgaria, Tunisia, Messico, Honduras, R.D del Congo, attive nel panorama europeo e non degli Sport Tradizionali.

Nel centro storico e nell'antistadio San Girolamo, saranno presenti ben 38 stazioni di gioco nelle quali sarà possibile sia assistere alle dimostrazioni degli atleti sia cimentarsi nei vari giochi e sport.

Per avere un'idea: freccette, tiro alla fune, trottola, lancio della forma di formaggio, lancio di ruzzola, ruzzolone e rulletto, piastrelle, boccia su strada, birilli, arti marziali medioevali, lotta africana, balestra storica, tiro con la fionda, tsan a tanti altri.

Vi aspettiamo numerosi!!!

< > < > < > < > < > < > < > < > 

Ad Aprile 2013 la Comunità Europea ha pubblicato un Bando sul partenariato nello sport (PREPARATORY ACTION: EUROPEAN PARTNERSHIPS ON SPORT) il cui 3° tema riguardava i giochi e sport tradizionali.

A seguito dell’interesse manifestato dal Comune di Narni (TR), dalla Provincia di Macerata e da vari soggetti di altri Paesi Europei (Francia, Spagna, Portogallo, Germania, Bulgaria, Malta, Repubblica Ceca) nei confronti della F.I.G.eS.T. - Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali per partecipare come Partners di un progetto che avesse come Capofila la stessa F.I.G. e S.T., la nostra Federazione, in collaborazione con la MIND srl di TERNI ha elaborato una proposta che è stata accettata dalla Commissione Europea.

Il Progetto nasce dall’ idea e dal desiderio di effettuare un interscambio di informazioni e pratiche e di confrontare regole e modelli per conoscere e promuovere i giochi e sport tradizionali attraverso lo scambio tra vari soggetti europei interessati. Il Progetto intende concentrarsi sull’origine storica dei giochi e sport tradizionali perché rappresentano una parte fondamentale del patrimonio territoriale intangibile ed un importante simbolo della diversità culturale delle nostre società.

Per conoscere meglio l’origine di questi giochi e sport tradizionali e la loro evoluzione nel tempo è necessario capire come superare le sfide del futuro. Inoltre è importante condividere informazioni, modelli e buone pratiche con l’obiettivo di individuare strategie comuni per tutelare, promuovere e sviluppare giochi e sport tradizionali, coinvolgendo in particolare le nuove generazioni (studenti, volontari, atleti , ecc) per continuare la tradizione e trasferire i valori ed il patrimonio culturale e sociale. Come da sottotitolo quindi, verrà approfondito lo sviluppo della diversità culturale europea attraverso la promozione e la tutela dei giochi e sport tradizionali, soprattutto attraverso l’ingresso nelle scuole ed i metodi moderni di comunicazione al fine di catturare l’interesse delle nuove generazioni nell’ambito di un interscambio culturale tra diverse realtà europee in modo che la memoria dei giochi e sport tradizionali non si perda nel tempo.

Pertanto, in questo progetto, le attività di comunicazione e divulgazione giocano un ruolo fondamentale, in particolare attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione e l’attuazione di strumenti e azioni di uso comune tra i giovani.

Il Progetto avrà la sua fase finale nei giorni 23-24 Maggio 2015 quando, in occasione degli EUROPEAN Ga.M.E.S. Days, si svolgerà a Narni (TR) un grande Festival di Giochi e Sport Tradizionali Europei; nell’occasione si terrà anche l’Assemblea Generale AEJST (Associazione Europea dei Giochi e Sport Tradizionali) di cui la Figest è membro da tanti anni.

Questo progetto, superando i confini nazionali, dimostrerà a tutti che il connubio tra le tradizioni e le moderne tecnologie può funzionare "alla grande" e che i giochi tradizionali non sono solo "sport per vecchi".

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web creato per il Progetto, http://www.gamesnetproject.eu, in continuo aggiornamento attraverso l'inserimento del materiale da parte dello staff e dei partners; in esso si potrà seguire da vicino tutte le attività dei vari partners europei che hanno aderito al Progetto Ga.M.E.S.Net e alla info@figest.it .

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password