Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Italia e Inghilterra Under19 in campo nell’anniversario del terremoto 2009

Decisione ratificata dal Consiglio della Federazione Italiana Rugby

redazione
Condividi su:

Sabato 6 aprile 2024, giorno del quindicesimo anniversario del terremoto del 2009, lo stadio 'Tommaso Fattori' all'Aquila ospiterà il match internazionale tra le rappresentative Under 19 di Italia e Inghilterra. 
    La decisione è stata ratificata dal Consiglio della Federazione italiana rugby.

Il match tra azzurrini e pari età d'oltremanica è inserito nel calendario dei test match 2023-2024 delle nazionali U18 e U19, andando ad arricchire il panorama di esperienze internazionali funzionali allo sviluppo degli atleti coinvolti nel percorso formativo federale, attraverso una più vasta esposizione al palcoscenico dei test-match. 
    Il prossimo novembre, infatti, a Rieti ci sarà la sfida tra Italia e Irlanda Province U18, mentre Calvisano (Brescia) ospiterà le partite dei XV U18 e U19 di Italia e Giappone il prossimo marzo.

Dopo il match del 6 aprile all'Aquila, infine, l'ultimo test match sarà a Viareggio contro il Galles U19. Tutti gli incontri saranno trasmessi in diretta streaming su Federugby.it. 
    "Siamo contenti e orgogliosi che il rugby internazionale torni ancora in Abruzzo - ha dichiarato il presidente regionale Fir, Marco Molina - un riconoscimento importante per tutto il lavoro che le società stanno portando avanti. Le nazionali juniores sono espressione dell'ossatura che l'Italrugby avrà in futuro. D'accordo con la Rugby L'Aquila che gestisce il Fattori, cercheremo di ospitare nel modo migliore questo evento, in un giorno particolarmente importante per la città dell'Aquila. 
    Ospitare un incontro all'insegna dei giovani, nel giorno dell'anniversario del terremoto, è un modo per costruire il futuro senza mai dimenticare il passato". 
    "Offrire ai nostri giovani la più adeguata e competitiva esposizione al gioco internazionale di categoria è un passo cruciale del processo di formazione d'élite che questi atleti hanno intrapreso - ha aggiunto Daniele Pacini, direttore tecnico e dell'Alto Livello Fir -. Poter ospitare nel nostro Paese cinque test-match U18 e U19 nel corso dei prossimi mesi costituisce per loro una grande opportunità di maturazione, anche in vista del Festival Sei Nazioni U18 maschile del prossimo anno". 

(fonte Ansa Abruzzo)

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook