Gp di Sachsenring al via

Configurazione del tracciato tedesco e bilancio del Mondiale

pubblicato il 11/07/2014 in Sport da Elena Caracciolo
Condividi su:
Elena Caracciolo

Al via l’esilarante Gran Premio di Germania del Motomondiale 2014, sul Circuito di Sachsenring.
Uno dei gran premi più lenti della stagione, per via delle insidiose e molteplici curve strette, ma non per questo un gran premio meno interessante (anzi alquanto composito, variegato e sofisticato, spesso teatro di battaglie e colpi di scena) .
Il tracciato, inaugurato nel 1996 e modificato nel 2003, è lungo 3,671 km, 10 metri largo e con 10 curve a sinistra e 3 curve a destra.
Il rettilineo principale, lungo 700 metri, ospita ogni anno i sorpassi più vistosi.
Considerando la classifica mondiale, dove indisturbato domina con 200 punti Marc Marquez, la gara tedesca probabilmente sarà ancora una volta appannaggio dello spagnolo numero 93.
Si tratta, a questo punto, di una sfida, a colpi di sorpassi, tra la Yamaha di Valentino Rossi e la Repsol Honda di Dani Pedrosa,  entrambi con 128 punti sul libretto mondiale.
Da non sottovalutare, tuttavia, le Ducati in ripresa di Andrea Dovizioso (91 punti) e di Andrea Iannone (51 punti), che scalceranno per poter andare di un gradino più su nella classifica che si sta scrivendo.
 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password