Pole per Dani Pedrosa

Secondo Lorenzo; Marquez cade, ma è terzo

pubblicato il 14/06/2014 in Sport da Elena Caracciolo
Condividi su:
Elena Caracciolo

Spezzato ufficialmente il dominio Marquez, il dominio di colui che, dopo sette Pole Position consecutive, andava alla ricerca dell’ottava Pole.
A spezzare il dominio, davanti ai suoi familiari, a casa sua, sul Circuito che preferisce, è Dani Pedrosa, col tempo bellissimo di 1.40:985.
Secondo cronometro, sul Circuito di Montmelò,  per Jorge Lorenzo, con 1.41:100.
Terzo tempo (e dietro c’è tutta una storia) per Marc Marquez, il quale, sulla sua Respol Honda numero 93 (non affidabile quanto quella del compagno di team) è stato reduce di una brutta caduta.
Marquez, sceso in pista, ha lanciato un buon giro ed è stato primo, se non fosse che, a due minuti dalla conclusione, è caduto dopo aver preso un cordolo in frenata.
Nulla di grave, ma la fine di un record storico e di un dominio parzialmente oscurato.
A lui il terzo tempo e tutta l’amarezza possibile: si è dimenato sempre con le unghie e con i denti e ora impreca, con pugni per terra e casco basso.
Quarto cronometro per Bradl e quinto posto per Valentino Rossi (e le soddisfazioni e l’ottimismo di Meregalli seguono, come in ogni gara di questo Mondiale 2014).
Andrea Dovizioso, sulla Ducati Ufficiale, ha centrato il settimo tempo davanti a Smith e alla Ducati Pramac di Hernandez (per la prima volta davanti al compagno Andrea Iannone, che chiude undicesimo).
Brutta caduta per Bautista, il quale, dopo aver passato eccellentemente la Q1, fiondato in Q2 è scivolato nel punto 8 del tracciato.
Insomma, su un Circuito reputato appannaggio Yamaha, dominio Repsol.
Marquez fuori dai giochi per una volta.
E Lorenzo alla rimonta.
Cosa ci si aspetterà dalla gara di domani?
Di tutto.
E forse un pizzico in più di tutto.
 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password