Il 'cavatappi' stappa la vittoria a Marquez

Il racconto della gara di ieri

pubblicato il 22/07/2013 in Sport da Elena Caracciolo
Condividi su:
Elena Caracciolo

Si qualifica secondo, ma parte malissimo, tuttavia recupera e pian piano, mordicchiando posizioni, sopravvivendo (e con lui le sospensioni) ad un esterno sulla ghiaia e sorpassando Rossi, si ritrova a vincere, in un circuito mai percorso prima, con tempi stratosferici e grinta indescrivibile.
Di che razza di miracolo si parla?
Il miracolo si chiama Marc Marquez, che festeggia la vittoria sul circuito americano di laguna Seca, dopo aver regalato brividi e bollicine a tutti i tifosi di una Repsol Honda con carica disumana (lo stesso compagno Pedrosa, reduce di un infortunio, si rosicchia un bellissimo quinto posto).
A Seguire Marquez, c’è Bradl, il quale, partito primo, dopo una splendida prima parte di gara, con un bel gruzzoletto di secondi di vantaggio, finisce in seconda posizione; nei tubi di scarico di Bradl, si posiziona un Rossi in forma, che parte davvero bene e che reagisce a testa alta agli ultimi attacchi inflitti da Bautista, indigesto di podio, nonostante la sua dichiarazione “un week end molto positivo!”.
Sesta posizione per Lorenzo e deludenti le prestazioni della Ducati, con Hayden e Dovizioso alle prese con sorpassi personali, molto lontani, però, dal gruppetto dei primi.
Il Cavatappi ha stappato la vittoria a Marquez, ma comunque sia andata questa gara dal sapore tutto americano, ogni miglior prestazione di ogni pilota, ogni miglior tifo di ogni spettatore, ogni miglior pensiero di ogni persona, va a lui: il tenero Andrea Antonelli, al quale la vita ha disegnato un destino decisamente fuori giri.
Ciao Andrea!

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password