Gp d’Argentina

Termas de Rio Hondo: novità e struttura

pubblicato il 26/04/2014 in Sport da Elena Caracciolo
Condividi su:
Elena Caracciolo

Dopo quindici anni dall’ultimo Gran Premio d’Argentina (disputato comunque non su questo tracciato, ma sul Circuito di Buenos Aires), appuntamento nell’Argentina del Nord con la MotoGp.
Il week end che conta i giorni di venerdì 25 Aprile, sabato 26 Aprile e domenica 27 Aprile, ospiterà il suggestivo Gran Premio del quale non si conosce ancora nulla, se non le caratteristiche del circuito.
Lungo 4, 806 km e ripercorso dai piloti per ben venticinque instancabili giri, esso consta di quattordici curve, delle quali cinque a sinistra e nove a destra.
Chi avrà la meglio, nello sconosciuto e nuovissimo regno inedito?
Chi prima si abituerà alle pendenze e ai rettilinei?
Marquez continuerà a stupire, lui che impara in fretta, senza troppe prove; lui che, in un anno di MotoGp, è diventato subito campione?
O il week end sarà a pannaggio dell’altra Repsol Honda?
Le italianissime Ducati, come si piazzeranno, alla luce del trascorso podio di Dovizioso?
E Jorge Lorenzo, indigesto di punti nell’ultimo Gran Premio, risorgerà o darà modo alle voci sadiche da “periodo buio” di detener ragione?
E Valentino Rossi, cosa farà?
Farà mica una doppietta con un salto di quindici anni, lui che, qui, vinse il titolo nella classe 250, per poi, felicemente, fiondarsi nella classe regina?
Parola ai cronometri e alla gara.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password