Mondiale Supermoto: riparte da Ortona, in Abruzzo, con l'S1 Gran Premio d'Abruzzo la stagione 2021 nei giorni 26 e 27 giugno.

Ortona, in Abruzzo, si appresta a vivere il primo significativo evento motociclistico che sancisce la ripresa dell’attività mondiale della Supermoto, in Italia sul Circuito Internazionale d’Abruzzo.

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 22/06/2021 in Sport da Paolo Di Deo
Condividi su:
Paolo Di Deo

Ortona, in Abruzzo, si appresta a vivere il primo significativo evento motociclistico che sancisce la ripresa dell’attività mondiale della Supermoto proprio in Italia sul Circuito Internazionale d’Abruzzo, dopo la lunga pausa dettata dall'emergenza sanitaria.

Sabato 26 e domenica 27 giugno, è prevista, infatti, la partenza del campionato più atteso e spettacolare con il Gran Premio d’Abruzzo con il patrocinio della Regione Abruzzo e il Comune di Ortona, dove piloti di diversi Paesi si ritroveranno per il round inaugurale, per spostarsi poi in Repubblica Ceca, Spagna, per tornare poi in Italia nel bellissimo scenario di Sestriere, e concludersi a ottobre in Lombardia un mese dopo l’attesissimo Supermoto delle Nazioni a squadre che si correrà in Francia, alle porte di Parigi, il 19 settembre.

L’uomo da battere è ancora il pluri-iridato francese Thomas Chareyre (TM Factory – L30 Racing), pilota ufficiale della TM, con il Team L30 Racing di Ivan Lazzarini che da quest’anno gestirà il comparto racing della Casa pesarese. Il transalpino, già otto volte campione mondiale individuale, ha vinto il titolo lo scorso anno sul filo del rasoio con un solo punto di vantaggio sul fortissimo pilota tedesco Marc Reiner Schmidt (Phoenix Racing Team - Honda), che ha portato a termine la stagione in seconda piazza anticipando l’austriaco Lukas Hollbacher (MTR Racing Team - Ktm).

Tra i protagonisti della stagione vi saranno anche altri grandi nomi, come il ceco numero 6 al mondo Milan Sitniansky (Tuning Motorsport - Honda), l’estone Patrick Pals (TM Factory – L30 Racing), il brasiliano Justino Kleber (Tuning) che non sarà al via a questo primo round per riabilitarsi da un infortunio, per citarne alcuni, poi la pattuglia azzurra con il vicentino campione italiano Elia Sammartin (Honda - Phoenix Racing Team), Michael Vertemati (Vertemati Factory Team), il marchigiano campione europeo S2 del 2020 Diego Monticelli (TM Factory  – L30 Racing), Daniele Di Cicco (Honda - DDC Racing Team), il francese vincitore dell’Open Cup 2020, Mickael Bryan Amodeo (Yamaha - Team SMX), Alberto Moseriti (Husqvarna - PMA Racing Team), Giovanni Bussei (SBD – TM).

Nella classe S2 del Campionato Europeo Supermoto, tra i favoriti, dopo il passaggio del campione nella classe regina, spicca il francese Youry Catherine (Gazza Racing – Honda), ma sarà bello vedere il confronto con gli altri forti del gruppo di contendenti, come il belga Romain Kaivers (Ktm MTR), l’italiano Luca Bozza (TM Factory – L30 Racing), il francese Steve Bonnal (TM Factory – L30 Racing) e Romeo Fiorentino del team SMX - Husqvarna.

Infine nell’Europeo sarà interessante scoprire i confronti nella nuova categoria S4 on road, dove saranno al via i piloti Del Bianco (Degasoline Motorsport - TM), lo spagnolo Alex Ruiz Jimenez (Racing Ruiz Team - Husqvarna), il teramano Marco Malone (FRT 2 Racing - Honda), il romagnolo Kevin Vandi (L30 Racing Team - TM Factory), Alessandro Sanchioni (L30 Racing Team - TM Factory), il britannico Loris Ford Dunn (Supermotoland - Husqvarna), wild card ad Ortona saranno il malese Khairulamirin (Supermotoland – Yamaha) e Matteo Gabbianelli (Gazza Racing – Honda), Giovanni Galloni (L30 Racing Team - TM Factory) e il forte velocista Alberto Surra (Gazza Racing).

 


Il programma si aprirà sabato mattina alle 9.50 con le prime Prove libere della S4 per poi continuare con S2 e Open e S1GP, alternandosi fino alle 13.00. Alle 13,30 via alla sequenza di prove cronometrate che porteranno al primo via mondiale con il semaforo verde della S1GP che si accenderà alle 17,10.
La domenica alle ore 8,00 di nuovo in pista con le prove libere e, a seguire, cronometrate e poi finalmente warm-up per tutti con la prima gara proposta alle 11,00 con il via della classe S4 solo asfalto, che darà avvio al carosello di confronti finali con il campionato europeo S2 e Open e il mondiale S1GP. Proprio questa classe offrirà interessanti novità con le gare della Fast Race e della Super Final, con quest’ultima che creerà il main event del weekend.

Accessibile come sempre il prezzo dei biglietti per l’ingresso in pista – acquistabili presso la biglietteria del circuito nei giorni di gara - limitato a 1.000 spettatori, con il sabato ad € 10 e la domenica ad € 15, ad eccezione degli under 12 che avranno accesso gratuito.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password