F1, GP Bahrain 2021: Verstappen leader delle prove libere, sorprese Norris e Sainz

L’olandese della Red Bull ha fatto segnare la miglior prestazione in ambedue le sessioni. Mercedes per il momento insegue, quindicesimo Alonso

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 26/03/2021 in Sport da Dennis Ciracì
Condividi su:
Dennis Ciracì
Max Verstappen leader di giornata (foto: Red Bull Twitter)

Max Verstappen prosegue nel suo straordinario momento di forma iniziato due settimane fa con i test invernali sul medesimo tracciato teatro del gran premio del Bahrain in programma questo fine settimana. Il pilota classe 1997 è stato il mattatore del venerdì di prove libere, nel quale ha fatto registrare la miglior prestazione sia nel turno mattutino sia nel turno pomeridiano.
Le performance del pilota nativo di Hasselt testimoniano, per il momento, le ottime performance della Red Bull RB16B. La nuova vettura del team di Milton Keynes è l’evoluzione del modello 2020 e, oltre ad avere un bilanciamento complessivo, può avvalersi di una solida power unit Honda.
L’unità motrice turbo-ibrida nipponica si è mostrata affidabile sin dalla prima giornata dei test che si sono disputati quattordici giorni fa.
Alle spalle di Verstappen, vi è una delle sorprese di giornata, Lando Norris. Il britannico della McLaren-Mercedes, il binomio si è riformato quest’anno dopo la fine della collaborazione tecnica tra le due parti datata 2014, si è fermato ad appena 95 millesimi dal crono del leader di giornata.
Dopo svariate stagioni ben al di sotto delle aspettative, la scuderia di Woking sembrerebbe in grado di recitare nuovamente il ruolo di terza forza in campo come è successo la scorsa annata.
Tra le due Mercedes, Hamilton terzo e Bottas quinto, si è issata in quarta posizione la Ferrari di Carlos Sainz. Lo spagnolo, al debutto con la Scuderia di Maranello, è stato autore di un giro sorprendente distante appena due decimi dalla vetta. Chiaramente, essendo solamente venerdì, bisognerà attendere le qualifiche di domani per avere un valido metro di paragone rispetto alla concorrenza.
Su un tracciato composto da quattro rettilinei, ognuno dei quali con velocità superiori ai 300 km/h, sarebbe un ottima notizia per il Cavallino Rampante avere una monoposto tra le prime sei posizioni in griglia di partenza. Significherebbe che la SF21 dispone di una power unit con più potenza e di ridotta resistenza aerodinamica all’avanzamento (il cosiddetto ‘drag’) rispetto alla SF1000.
Sesta posizione per Daniel Ricciardo. L’australiano, passato alla corte di Woking dopo il biennio alla Renault, deve ancora prendere le misure sia con la nuova vettura sia con una nuova realtà lavorativa dati i pochi giorni a disposizione per i test. Ottimo inizio per il rookie dell’AlphaTauri Yuki Tsunoda, terzo classificato al termine della passata stagione in Formula 2, che preceduto l’Aston Martin di Lance Stroll e il compagno di squadra Pierre Gasly.
Chiude la top ten Sergio Perez, staccato di oltre sei decimi dal compagno di squadra della Red Bull. Il messicano, così come per tutti i piloti che hanno cambiato scuderia o che sono al debutto, avrà bisogno di qualche gara di ambientamento prima di estrarre il massimo del proprio potenziale.
Ocon, undicesimo con l’Alpine-Renault, ha chiuso davanti a Charles Leclerc (12°), Antonio Giovinazzi (13°) e Sebastian Vettel (14°). I due ex compagni di squadra nell’ultimo biennio alla Ferrari, sono rimasti ambedue attardati rispetto ai proprio compagni di box. Il monegasco è stato autore diun giro non perfetto, mentre il pluri iridato tedesco è ancora in fase di apprendimento con la nuova AMR21.
Per ora non entusiasmante il ritorno in Formula Uno di Fernando Alonso. Lo spagnolo dell’Alpine ha chiuso le prove libere due in quindicesima posizione a poco più di nove decimi dal miglior crono di Verstappen, il che fa capire quanto siano brevi i distacchi tra le scuderie. Sedicesimo Kimi Raikkonen, autore di un testacoda in uscita dalla curva 2 nella quale ha rotto l’alettone anteriore della sua Alfa Romeo C41.
Chiudono la classifica le Williams e le Haas. George Russell, diciassetesimo, ha preceduto il campione F2 2020 e al debutto in Formula Uno con la Haas Mick Schumahcer, il compagno di squadra Nicholas Latifi e Nikita Mazepin, l'altro rookie della scuderia americana.
Le terza sessione di prove libere è in programma domani alle ore 13:00, le qualifiche si disputeranno alle ore 16:00. Di seguito la classifica della seconda sessione di prove libere (grafica F1 Twitter).

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password