F1 | Valtteri Bottas: “voglio dimostrare di essere un pilota migliore”

Il finlandese della Mercedes è reduce dalla deludente stagione nella quale ha nettamente perso il confronto con Hamilton

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 02/03/2021 in Sport da Dennis Ciracì
Condividi su:
Dennis Ciracì
Valtteri Bottas, pilota Mercedes (foto Twitter)

Quella che inizierà il prossimo 28 marzo al Sakhir International Circuit in Bahrain, sarà la quinta stagione consecutiva in Mercedes per Valtteri Bottas. Intervenuto nel corso della presentazione, avvenuta nella tarda mattinata, della nuova W12 E Performance, il finnico si è detto pronto ad iniziare il nuovo anno per riscattare la deludente stagione scorsa.
Dal punto di vista psico-fisico mi sono completamente rigenerato dalla pausa invernale – ha esordito il trentunenne finlandese - e ho lavorato su me stesso, praticando rally e tanto ciclismo, per essere pronto sin dai test invernali in Bahrain. Per un pilota di Formula Uno è molto impegnativo raggiungere una condizione atletica che ti consenta di sostenere 23 gare nell’arco della stagione. Ho analizzato a fondo quello è andato storto la passata stagione e sono pronto per dimostrare di essere diventato un pilota migliore rispetto al 2020”.
Successivamente, il pilota nativo di Nastola si è espresso su quali siano i suoi obiettivi personali da perseguire nel 2021: “voglio arrivare all’ultima tappa ad Abu Dhabi senza aver rancori o rimpianti, con la sensazione di aver dato il massimo. Ogni stagione parto con l’obbiettivo di mantenere questo sedile e quest’anno non sarà diverso. Lewis Hamilton mi stimola a fare meglio, è il mio compagno di squadra che è allo tempo il primo avversario in Formula 1. I titoli e i record che ha raggiunto parlano per lui, il mio compito non è semplice e di conseguenza preferisco mantenere il focus sulle mie prestazioni. Voglio rendere orgogliose tutte quelle persone che mi hanno a cuore e che lavorano per me”.

Infine, l’ex pilota della Williams ha fatto il punto della situazione su quelli che potrebbero essere gli avversari della Mercedes nel 2021: “se si analizza il rendimento nell’ultimo biennio, la Red Bull rappresenta l’avversario più temibile per la stagione che verrà, ma non prevedo il futuro e conseguentemente non lo si può sapere con certezza. La McLaren con la PU Mercedes potrebbe essere molto ostica e la Ferrari vorrà riscattare sicuramente il difficile 2020. In più l’Alpine potrà contare su Fernando Alonso e l’Aston Martin su Sebastian Vettel, quindi solo il cronometro ci dirà dove saremo noi e gli avversari” ha concluso Valtteri Bottas.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password