MotoGP | Honda HRC, un solo obiettivo: vincere i titoli 2021

Il ritorno di Marquez, il neo acquisto Pol Espargaro, lo sviluppo della moto e la partnership con Repsol: questi sono gli ingredienti per tornare al vertice

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 26/02/2021 in Sport da Dennis Ciracì
Condividi su:
Dennis Ciracì
Marc Marquez e Pol Espargaro con la nuova moto (foto: Honda HRC twitter)

Lo scorso 22 febbraio è stata presentata online, per la prima volta nella storia del costruttore motociclistico nipponico, la nuova RC213V, la moto con la quale quest’anno la Honda andrà nuovamente a caccia di ambedue i titoli iridati. La passata stagione Joan Mir ha vinto titolo piloti con la Suzuki, mentre la Ducati ha trionfato tra le file dei costruttori.
Al confermato Marc Marquez, che ha saltato tutta la stagione 2020 a causa dell’incidente nella tappa inaugurale al Circuito Jerez-Angel Nieto il 19 luglio che gli ha procurato l’infortunio al braccio destro, è stato affiancato Pol Espargaro. Il campione del mondo Moto2 2013 è reduce dal quadriennio alla Red Bull KTM Factory Team, culminato con l’ottima passata stagione chiusa in quinta posizione nel mondiale piloti con un bottino di 135 punti, cinque podi e due pole position.
Il pilota nativo di Granollers ha collezionato oltre cento presenze nella classe regina del motomondiale ed ha colto nel 2020 il suo miglior piazzamento in classifica da quando ha esordito in MotoGP nel 2014.
Nel corso della presentazione, il neo acquisto della Honda si è detto emozionato nell’iniziare questo nuovo capitolo della sua carriera: “la preparazione per quest’annata è stata una delle più emozionanti della mia carriera, perché è stato come aspettare di debuttare in MotoGP. Correre per la Honda HRC è un qualcosa del quale essere molto orgogliosi ed è il sogno di ogni pilota in griglia di partenza. Ogni settimana è un progresso, prima vedendo la moto da casa e ora indossando la tuta”.

Il passo finale sarà quello di salire in sella alla RC213V per la prima volta in Qatar – ha dichiarato Espargaro – questa adrenalina mi sta dando la motivazione per allenarmi al massimo ed essere nella miglior condizione fisica possibile per il mondiale 2021. L’obbiettivo per questa stagione è chiaro: lottare per il successo e per le prime posizioni” ha concluso ambizioso l’ex pilota KTM.
Per quanto riguarda l’otto volte campione del mondo, il recupero prosegue. Dopo ben tre interventi chirurgici all’omero del braccio destro, il ventisettenne iberico si sta preparando per tornare in pista nell’arco della stagione 2021 senza forzare i tempi.
Proprio sul suo stato di forma, Marquez si è espresso così: “dopo un lungo periodo di assenza, è entusiasmante rivedere la mia moto e indossare casco e tuta. Lo scorso anno è stato molto complicato per tutti, in particolar modo per me che a causa dell’infortunio di Jerez ho dovuto guardare i gran premi da casa”.

Ma, nonostante tutto, ho proseguito nel lavorare a stretto contatto con i medici – ha sottolineato lo spagnolo – e con il mio team per recuperare al meglio ed essere pronto al rientro. Chiaramente, sarei stato più felice se fossi potuto tornare prima in sella. Ma, è di fondamentale importanza ascoltare i medici e le sensazioni che mi trasmette il corpo fino a quando non sarò completamente in forma. Immagino il miglior ritorno quando potrò guidare nuovamente la moto essendo me stesso, ma sarà complicato. Vedremo se ci vorranno una, due o più gare per tornare ed essere il Marc di sempre” ha concluso realista e speranzoso il pluri iridato.
Non solo i due piloti titolari del team nutrono grandi aspettative sulla stagione che prenderà il via al Losail International Circuit il 28 marzo, ma anche i partner tecnici. Ana Camps, PR Deputy Director Repsol dell’area sponsor, media e pubblicità, ha sottolineato l’importanza della partnership tra Honda e Repsol, l’azienda spagnola fornitrice di carburanti e lubrificanti della scuderia giapponese: “i nostri scienziati del Tech Lab applicano la tecnologia più all’avanguardia dei nostri carburanti e lubrificanti in modo da poter sfruttare tutto il nostro know-how che la competizione ai massimi livelli fornisce per i nostri prodotti Repsol”.
Naturalmente noi cerchiamo sempre di raggiungere gli obbiettivi che ci poniamo – ha evidenziato la direttrice - come lottare per le vittorie, i podi e i mondiali. Questa è la ragione per la quale, dopo oltre 25 anni, continuano fianco a fianco con il miglior partner in MotoGP, la Honda. La alleanza tra le due aziende prosegue tramite un nostro accordo di sponsorship basato sulla tecnologia: collaborazione tra la sede della Honda a Saitama e il Repsol Tech Lab a Madrid
Infine, Ana Camps ha espresso il suo positivo punto di vista sulla nuova coppia di piloti della scuderia nipponica: “Marc Marquez è un pilota fenomenale ed è una persona unica in grado di superare ogni ostacolo. Di conseguenza non abbiamo dubbi sul fatto che ci stupirà nuovamente, e ha tutto il nostro sostegno per raggiungere gli obbiettivi che persegue. Oltre a Marc, attendiamo l’arrivo del neo acquisto Pol Espargaro. E’ un professionista esemplare, un pilota di esperienza che ora avrà la possibilità di dimostrare il suo incredibile talento”.
Per concludere parola a Tetsuhiro Kuwata, Direttore HRC e General Manager Race Operations Management Division: “ci stiamo approcciando all’inizio di una nuova stagione, ricca di desideri ed aspettative. Dopo il difficile 2020, stiamo continuando a imparare e a lavorare per tornare ai vertici del campionato. Dal punto di vista tecnico, la HRC ha lavorato in modo esaustivo per migliorare la RC123V. Abbiamo un nuovo pilota. Pol Espargaro, che porterà voglia di vincere ed una buona dose di esperienza. Stiamo aspettando con ansia di poter svolgere il primo test in squadra con lui. Per quanto riguarda Marc, abbiamo seguito ogni tappa del suo percorso riabilitativo e proseguiremo nel fare tutto il possibile per aiutarlo a tornare forte quando prima. Infine vorrei ringraziare la Repsol e tutti i nostri sponsor per il loro prufuso impegno nel sostenerci. Senza di loro non saremmo in grado di correre, perché non solo solamente sponsor ma partner in questa grande sfida”.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password