F1: scheda tecnica McLaren MCL35M

Presentata ieri sera, la nuova vettura di Woking presenta nella power unit Mercedes la novità più importante del 2021

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 16/02/2021 in Sport da Dennis Ciracì
Condividi su:
Dennis Ciracì
McLaren MCL35M e i piloti Lando Norris e Daniel Ricciardo

E’ stata presentata ieri sera, tramite una diretta sul canale YouTube della Formula 1, la nuova McLaren MCL35M che prenderà parte al mondiale 2021. La nuova monoposto di Lando Norris e Daniel Ricciardo, passato alla corte di Woking dopo l’esperienza biennale alla Renault, si avvale della partnership motoristica con la Mercedes. Il binomio McLaren-Mercedes ha fruttato molti successi e quattro titoli iridati e, dopo la separazione avventuta nel 2014, le vetture britanniche verranno nuovamente spinte dalla power unit di Stoccarda.
Di seguito, tutte le specifiche tecniche della MCL35M (fonte: McLaren Racing).

TELAIO:

Monoscocca: compositi fibra di carbonio, incorpora la cellula di sopravvivenza del pilota e il serbatoio;

Cellula sopravvivenza: la cellula di sopravvivenza del pilota incorpora costruzioni ad alta resistenza di impatto, panelli di anti penetrazione, struttura frontale per l’impatto, strutture laterali anti impatto, strutture roll sia frontalmente sia posteriormente, la seconda struttura roll dell’Halo, protezione per la testa del pilota e il sedile di sicurezza;

Corpo vettura: costruito con compositi fibra di carbonio, include cofano motore, ‘sidepods’, deflettori, fondo vettura, naso, alettone anteriore e l’alettone posteriore incluso il sistema DRS;

Sospensioni anteriori: elementi di sospensione in fibra di carbonio per barre di torsione interne e ammortizzatori;

Sospensioni posteriori: elementi di sospensione a forcella in fibra di carbonio e tirante in acciaio che azionano barra di torsione interna e ammortizzatori;

Peso: 752 kg (pilota incluso, serbatoio vuoto), il peso all’asse anteriore è distribuito tra il 45,4% e il 46,4%;

Elettronica: il sistema McLaren Applied include sensori di controllo del telaio, controllo componenti power unit, acquisizione dati per la telemetria, analisi dei dati e sensori;

Strumenti: il sistema McLaren Applied è presente anche nel volante della vettura;

Sistema frenante: 6 pinze freno a pistone con pompa sia all’anteriore sia al posteriore, sistemi di ventilazione in carbonio per dischi e pastiglie, sistema di controllo frenate al posteriore denominato ‘Brake by wire’;

Sterzo: pignone e cremagliera servoassistiti;

Pneumatici: Pirelli Pzero;

Cerchioni: Enkei 13 pollici;

Verniciatura: AkzoNobel Sikkens products;

Sistemi di raffreddamento: presa d’aria, olio motore, olio scatola del cambio, olio pressione idraulica, acqua e sistemi di raffreddamento per l’Energy Recovery System;

 

POWER UNIT:

Tipologia: Mercedes-AMG M12 E Performance;

Peso minimo: 150 kg;

Componentistica: ICE (Internal Combustion Engine), MGU-K (Motor Generator Unit-Kinetic), MGU-H (Motor Generator Unit-Heat), ES (Energy Store) e turbocompressore;


MOTORE A COMBUSTIONE INTERNA:

Capacità: 1,6 litri;

Numero cilindri: 6;

Angolo inclinazione: 90° a V;

Numero valvole: 24;

Numero massimo giri motore: 15000 rpm;

Massimo afflusso di benzina: 100 kg/h (superiore i 10500 giri motore);

Quantitativo massimo di benzina: 110 kg dall’inizio alla bandiera a scacchi, regolato dal flussometro;

Iniezione di benzina: iniezione diretta, singolo iniettore per cilindro con massimo 500 bar di pressione;

Ricarica pressione: compressore mono-stadio e turbina di scarico con albero in comune.

 

ENERGY RECOVERY SYSTEM:

Architettura: include il recupero di energia ibrida tramite i Motor Generator Units, l’albero motore è accoppiato al motore elettrico MGU-K e il turbocompressore è direttamente collegato al motore elettrico MGU-H;

Energy store: batterie a ioni di litio, il peso è tra i 20 e i 25 kg, la ricarica massima è di 4 MJ per giro;

MGU-K: velocità massima 50000 giri, potenza massima 120 Kw, massimo recupero di energia 2 MJ per giro e massimo distribuzione di energia 4 MJ per giro;

MGU-H: velocità massima 125000 giri, sono illimitate la potenza, il recupero di energia e la distribuzione di energia.


TRASMISSIONE:

Scatola del cambio: corpo principale in composito di fibra di carbonio, trasmissione montata longitudinalmente;

Rapporti: 8 marce più la retromarcia;

Cambio marce: spostamento continuo a comando elettro-idraulico;

Differenziale: epiciclo con slittamento limitato da pila di frizione multi-piastra;

Palette: multi-piastra in carbonio a comando elettroidraulico.
 

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password