Team Abruzzese Sublimondo Daygo

Team Abruzzese Sublimondo Daygo

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 20/07/2019 in Sport da maria luisa abate
Condividi su:
maria luisa abate

Torna in pista, domani, 21 luglio 2019, nel circuito internazionale Franciacorta, in provincia di Brescia, il team tutto made in Abruzzo: Sublimondo Daygo, giunto alla penultima gara del Trofeo Moto Estate.

È la prima volta che nel Trofeo Wheelup Motoestate Italian Moto 4 approda un team completamente abruzzese, dal pilota Gian Paolo Di Vittori, 15 anni, originario di Villa Pigna, in provincia di Ascoli Piceno ma ormai abruzzese d’adozione, fino alla moto della Daygo S.r.l. e al main sponsor del team Sublimondo, Travel&Services. 

La sfida parte è già partita con le prove libere nell’autodromo emiliano, mentre domani occhi puntati sulla penultima tappa del Trofeo per il team Daygo Sublimondo che vede montare in sella alla Daygo M4R 250 l’astro nascente delle due ruote, Gian Paolo Di Vittori, già vincitore della gara d’esordio del team abruzzese in provincia di Parma.

Il team, che sta disputando un campionato avvincente e ricco di emozioni, è frutto della partnership tra la Daygo S.r.l., azienda di Silvi marina (Te) che opera nel settore della meccanica, e vede tra i suoi protagonisti il fondatore e costruttore della moto che corre in pista, Fabio Giansante e Manuel Paoletti, Ad della MP Global, e il main sponsor, la Sublimondo Travel&Services, agenzia di viaggi di Pescara leader nel settore del business travel e dei viaggi su misura, con una filiale anche a Roma, che ha scommesso sullo sport e deciso di investire sulle eccellenze del territorio.

Un connubio vincente quello tra Gian Paolo Di Vittori, la Daygo M4R 250, che ha entusiasmato il giovane pilota, il team costruttore e la Sublimondo.

 

“La moto, in assetto pista per la partecipazione al nuovo trofeo Moto 4- spiegano Fabio Giansante e Manuel Paoletti - è realizzata con componenti italiani: il motore, imposto dagli organizzatori del Trofeo Moto Estate, è un Zongshen 250 cc raffreddato a liquido; il telaio è un tradizionale a traliccio realizzato con una particolare lega di acciaio ad utilizzo aeronautico. Le sospensioni sono realizzate dalla L FG Gubellini e vedono all’anteriore una forcella pressurizzata e al posteriore un mono ammortizzatore altamente regolabile. Il gruppo frenante è realizzato da Discacciati e vede alla ruota anteriore una pinza freno da 108mm con disco da 295mm. Forcellone posteriore in alluminio come anche il telaio reggisella. La società ha dedicato molto tempo allo studio della carena, realizzata in vetroresina, ma in futuro disponibile anche in carbonio”.

Una moto dal rombo abruzzese con un pilota marchigiano e abruzzese e un main sponsor Sublimondo, che ha scommesso fortemente sul territorio, investendo in questo caso sullo sport.

“Crediamo fortemente nel connubio Sport, imprese, territorio e turismo - spiega l’amministratore unico della Sublimondo, Franca Sciarrone, milanese che più di 20 anni fa ha aperto a Pescara la sua agenzia di viaggi, oggi tra le più importanti del settore business travel e viaggi su misura del centro sud Italia con una sede anche a Roma -. Abbiamo investito in questo progetto perché nel nostro lavoro miriamo sempre all’eccellenza e lo sport è in grado di concentrare etica, impegno e merito e fungere da stimolo e veicolo per dimostrare che con volontà e spirito di abnegazione si possono ottenere grandi risultati. L’Abruzzo è la mia regione di adozione, qui ho investito 20 anni fa, è una terra che mi ha dato molto e voglio impegnarmi per far emergere i talenti del territorio”.

 

  • Argomenti:

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password