Cristiano Ronaldo va alla Juve: “Voglio cominciare un nuovo ciclo”

L’acquisto del fenomeno portoghese rivoluziona il calcio italiano. E il titolo dei bianconeri schizza in borsa

pubblicato il 11/07/2018 in Sport da Redazione
Condividi su:
Redazione
Immagine tratta da Sports Illustrated

“É arrivato il momento di percorrere una nuova strada nella mia vita e per questo ho chiesto al Real di accettare la mia cessione”. È quanto ha scritto Cristiano Ronaldo in un lunga lettera pubblicata sul sito del Real Madrid nel giorno dell’ufficialità della sua cessione alla Juventus. “Il Real ha conquistato il mio cuore e non smetterò mai di dire grazie: ma ho riflettuto molto e so che è arrivato il momento di cominciare un nuovo ciclo”.

Questo il comunicato apparso invece sul sito della società bianconera: “Juventus Football Club ha raggiunto l'accordo col Real Madrid per l'acquisizione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Cristiano Ronaldo a fronte di un corrispettivo di 100 milioni, pagabili in due esercizi, oltre il contributo di solidarietà previsto dal regolamento FIFA e oneri accessori per 12 milioni. Juventus ha sottoscritto col calciatore un contratto di prestazione sportiva quadriennale fino al 30 giugno 2022”.

Sono queste le cifre di un affare storico e che aggiorna i record del calcio nostrano, dato che si tratta dell’acquisto più oneroso di sempre. Una vera e propria rivoluzione che ridona splendore e potere economico e mediatico alla Serie A. L'imminente arrivo a Torino del campione portoghese, intanto, ha fatto schizzare in alto il titolo dei bianconeri in Piazza Affari, cosa già successa quando le voci della trattativa erano ancora ben lontane dall’essere confermate. Dal 2 luglio, quando veniva scambiato a 0,66 euro, all'ultima seduta, quando ha chiuso a 0,898 euro (+5,77%), è balzato del 34,8%, arrivando a capitalizzare 900 milioni, circa 330 milioni in più dall'inizio del mese. E gli esperti della Kpmg stimano che, per le casse della società, CR7 può significare qualcosa come 100-130 milioni di ricavi in più all'anno a partire dal bilancio 2019-2020.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password