Tavecchio esonera Ventura ma non si dimette: "Rispondo solo al Consiglio"

L'annuncio ufficiale della Figc: nessun terremoto al vertice

pubblicato il 15/11/2017 in Sport da redazione
Condividi su:
redazione

Gian Piero Ventura è stato sollevato dall'incarico di commissario tecnico della Nazionale italiana. Questa la decisione giunta al termine della riunione della Figc che si tenuta a Roma e che è durata due ore. Nessun terremoto politico, invece, ai vertici della federazione: il presidente Carlo Tavecchio ha infatti espresso la ferma volontà di rimanere al suo posto. A pagare il fallimento della mancata partecipazione ai prossimi mondiali di Russia è stato quindi solo Ventura, alla guida degli Azzurri dal 7 luglio 2016.  

Questo il comunicato della Figc: "Nel corso della riunione convocata dal presidente della Figc Carlo Tavecchio alla quale hanno preso parte i presidenti delle componenti federali Gravina, Nicchi, Sibilia, Tommasi e Ulivieri è stato avviato un confronto a seguito della mancata qualificazione della Nazionale ai Mondiali di Russia 2018. Come primo punto all'ordine del giorno, Tavecchio ha comunicato la scelta sulla guida tecnica azzurra e, a far data da oggi Gian Piero Ventura non è più il commissario tecnico della Nazionale. Il presidente federale ha informato altresì i rappresentanti delle componenti, che ne hanno preso atto, della sua indisponibilità a rimettere il mandato per assumersi la responsabilità di sottoporre al Consiglio federale di prossima convocazione una serie di proposte sulle quali i consiglieri saranno chiamati ad esprimersi".

La notizia dell'autoconferma di Tavecchio era stata già anticipata da Damiano Tommasi, presidente dell'Assocalciatori, che aveva lasciato la riunione prima del termine: "Tavecchio ha detto che non intende dimettersi dalla presidenza della Figc: noi pensiamo che non si possa non ripartire dalle elezioni. Ci sara' forse a breve un consiglio federale per prendere una decisione".

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password