Italia - Armenia 2 a 2, gli azzurri perdono (forse) la testa

Al sorteggio del 6 dicembre a rischio girone di ferro

pubblicato il 15/10/2013 in Sport da Luca Gagliotti
Condividi su:
Luca Gagliotti

Un pareggio inutile ai fini della classifica del girone, ma che riporterà comunque conseguenze nel cammino mondiale della squadra del bel paese. L’Italia di Prandelli ha riportato un brutto pareggio al San Paolo di Napoli riportato contro gli armeni, non certo una corazzata inscalfibile.

La difesa ha avuto parecchie incertezze e per due volte l’Italia è andata in svantaggio, Marchetti non è stato perfetto, così come non lo era stato Buffon la partita scorsa. Florenzi e Insigne le due note positive, Pirlo, in ombra quasi per tutta la partita, ha portato la luce nell’area armena con l’assist per Balotelli. Difesa da incubo con Abate, Bonucci, Astori, Pasqual, molti errori con Mkhitaryan spauracchio perpetuo nella trequarti azzurra.

Marchetti ha dimostrato ai detrattori di Buffon che tutti i portieri possono sbagliare e che dietro a Gigi non c’è ancora un portiere che possa dare garanzie sufficienti a sostituirlo.

Il prossimo 6 dicembre a Costa do Sauipe ci sarà il sorteggio dei gironi per la fase finale dei Mondiali e, se una tra Colombia e Uruguay vince nella notte (rispettivamente contro Paraguay e Argentina), l’Italia perde la testa di serie e rischia dunque un girone di ferro con almeno una delle otto teste di serie.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password