Sonda Rosetta: il successo della missione verso la cometa 67P

Incontri ravvicinati tra la sonda europea e l'oggetto astrale.

pubblicato il 07/08/2014 in Scienza e Tecnologia da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

Dopo un viaggio di 10 anni, la sonda Rosetta è arrivata a quasi 100 km dalla cometa 67P Churyumov-Gerasimenko.

È la prima volta che si arriva così vicini ad una cometa e non è il solo record che si intende superare con la sonda Rosetta, la quale da adesso comincia la vera e propria impresa di inseguimento della cometa nella traiettoria verso il sole.
Ci ha impiegato 10 anni ad arrivare e non è stato un viaggio privo di difficoltà, nonostante tutto ce l'ha fatta. La sonda progettata da un gruppo di aziende coordinate da Airbus Defence and Space, a settembre sarà a 10 km dalla cometa e a novembre a soli 5. Allora la sonda Rosetta staccherà il lander Philae per discendere poi nel nucleo della cometa.
A circa 400 milioni di km da noi, il viaggio è stato seguito dalla sala di controllo del centro ESA-ESOC di Darmstadt in Germania.
La sonda trapasserà la superficie con un trapano che è stato progettato e costruito in Italia dal Politecnico di Milano.
Sempre in Italia sono stati costruiti gli strumenti usati i giorni scorsi per misurare la temperatura del nucleo cometario. Questi hanno segnalato una temperatura insolitamente alta, -70 gradi, sicuramente indicatore della presenza di un involucro di ceneri piuttosto che di ghiaccio.
Per ora è stato un grande traguardo per l'Europa. Come gli altri paesi europei, l'Italia ha investito tanto con l'Agenzia Spaziale Italiana e con la Thailes Alenia Space, ovvero il primo contraente per le attività di assemblaggio, integrazione, prove e lancio.
La sonda Rosetta è stata chiamata in questo modo in corrispondenza della Stele di Rosetta, che spianò la strada ai ricercatori egittologi per decifrare i geroglifici egizi. Così la sonda europea si spera, d'ora in avanti soprattutto, possa far capire molte cose sulla nascita ed evoluzione del nostro sistema solare.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password