Il pieno? Si, di energia elettrica grazie

Sta per arrivare la prima rete, su scala europea, di stazioni di rifornimento elettriche

pubblicato il 07/02/2017 in Scienza e Tecnologia da Danilo Di Laudo
Condividi su:
Danilo Di Laudo
Foto GreenStyle

TECNOLOGIA – Qualche mese fa le più grandi aziende automobilistiche tedesche, con l’aggiunta dell’americana Ford, hanno fatto sapere che il 2017 segnerà una svolta nel rifornimento delle automobili ad alimentazione elettrica.

400 saranno i punti di rifornimento in programma e consentiranno di gestire una potenza di circa 350kW a corrente continua in modo da garantire una carica completa di un veicolo in dieci minuti. L’idea, visionaria e che sfida quanto già fatto in America nel 2016 e quanto si sta cercando di fare in Asia, prevede una rete capillare di stazioni interconnesse tra loro e rintracciabili attraverso un’apposita App che permetterà di pagare sempre utilizzando il proprio smartphone.

L’ALIMENTAZIONE – Secondo quanto previsto dal nuovo progetto tutte le stazioni dovrebbero essere in grado di sfruttare quanto più possibile le fonti di energia rinnovabile come il solare e l’eolico per mantenere sempre disponibili le colonnine.

IL CONSORZIO – Le aziende promotrici dell’idea hanno già deciso di creare un consorzio che permetta di utilizzare un sistema di ricarica veloce (il Ccs) adottato già dagli stessi produttori che hanno promosso la volontà espandere questo tipo di stazioni di servizio. Tuttavia la ciliegina sulla torta potrebbe infine essere rappresentata anche dalla possibilità di applicare questa tecnologia anche ai parcheggi pubblici o aziendali che permetteranno di ricaricare la propria auto nel giro di 30 minuti.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password