Tecnologia: tra sei mesi l'auto autonoma potrebbe divenire effettivamente realtà

A farlo sapere è stato Elon Musk, numero uno di Tesla, rispondendo ad un commento su Twitter

pubblicato il 25/01/2017 in Scienza e Tecnologia da Danilo Di Laudo
Condividi su:
Danilo Di Laudo

TECNOLOGIA – Arriva, grazie ai cinguettii di Twitter, una notizia importantissima che, oltre all’universo tecnologico, investe il comparto dell’automotive. Infatti, durante i giorni scorsi, Elon Musk – numero uno di Tesla – ha fatto sapere che entro i prossimi sei mesi dovrebbe arrivare effettivamente su strada la prima macchina completamente autonoma.

L’idea è quella di implementare il già esistente software HW2 – un autopilota – già installato su alcuni dei veicoli dell’azienda di Palo Alto che già sono in circolazione. Proprio l’implementazione del sistema potrebbe anche imporre ai modelli già su strada un richiamo alla casa madre per la ricalibrazione del sistema di bordo.
Insomma una macchina che, al pari dei nostri cellulari, sarà in continua evoluzione e aggiornamento in modo tale da rimanere sempre all’avanguardia.

La volontà di esporre e completare il progetto non è nuova alle orecchie degli appassionati visto che, già dallo scorso ottobre, sempre Tesla ha fatto sapere che tutte le vetture – Model S e Model X – uscite dalla catena di montaggio in quel mese dispongono già dell’equipaggiamento necessario e in grado di garantire una guida autonoma in totale sicurezza, vale a dire 12 sonar, numerose telecamere e un radar frontale in modo da creare il vero e proprio cervellone del veicolo.

Una vera e propria vista a 360° intorno al veicolo che può arrivare fino a 250 metri di distanza con ogni condizione meteo e di illuminazione.

Bellissima idea ci verrebbe da dire se non fosse che pochi mesi fa, durante un viaggio in beta test, uno dei dirigenti di Tesla è rimasto coinvolto in un incidente mortale a bordo proprio di uno degli ultimi modelli di Palo Alto.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password