Tecnologia: nuovi guai in vista per Yahoo

Da dicembre l'azienda americana sarebbe al centro di indagini da parte del Sec, la Consob americana

pubblicato il 23/01/2017 in Scienza e Tecnologia da Danilo Di Laudo
Condividi su:
Danilo Di Laudo

TECNOLOGIA – Non accennano a finire i guai per Yahoo anche dopo la strategia di recupero messa in atto in questi ultimi mesi operata dai vertici della società americana.
Questa volta a creare problemi al motore di ricerca sono le informazioni provenienti dalla Sec, l’ente comparabile alla nostra Consob, che sta battendo una strada che dovrebbe permettere di capire se i cyber attacchi, di cui la stessa Yahoo è stata vittima in tempi non sospetti, sarebbero potuti essere comunicati tempestivamente agli investitori.

Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal – fonte sulla quale si basa anche l’Ansa – la Sec starebbe chiedendo proprio a Yahoo, i documenti necessari per portare avanti le proprie indagini avviate lo scorso dicembre.

Le ricerche prendono le mosse dal massiccio attacco verificatosi, ai danni del colosso americano, nel 2014, episodio durante il quale furono trafugati dati di almeno 50milioni di utenti.

Il vero cruccio che ha spinto l’ente a procedere in questa direzione è basato sul fatto che le aziende siano costrette a comunicare – ai propri investitori – gli eventuali rischi collegati alla sicurezza web non appena potrebbero danneggiare proprio gli investitori. Inoltre, sempre la Sec, non riesce ancora a capacitarsi, anche perché Yahoo non si è ancora espressa in tal senso, del fatto che da quell’attacco siano passati due anni prima che tutto venisse a galla.

Insomma restiamo in attesa di tempi migliori per Yahoo che nonostante tutto sembra arrancare ancora alle spalle di altre aziende come ad esempio Google.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password