Influenza 2016: previsto per gennaio un milione di malati

Il momento di contagio massimo è previsto per la seconda metà di gennaio

pubblicato il 09/11/2015 in Salute e alimentazione da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Massimo Andreoni, presidente della Società italiana di malattie infettive e tropicali (Simit), riunita a Catania per il suo 14° Congresso nazionale ripete  "Il vaccino anti-influenza è fondamentale. Non bisogna ripetere l'errore dell'anno scorso, quando per evitare gli effetti collaterali che erano stati segnalati, ma non sono mai stati effettivamente riscontrati, c'è stato un aumento di mortalità per infezioni respiratorie".

Il vaccino è già arrivato nelle farmacie e la sua distribuzione è appena cominciata . Il picco massimo è previsto per la seconda metà di gennaio, quando si avranno , secondo le stime circa un milione di italiani ammalati. Il vaccino pare sia stato preparata sui ceppi virali che hanno colpito gli abitanti nell'altro emisfero, e viene anche sorvegliato per poterlo adeguare e futuri nuovi ceppi.

I soggetti più a rischio sono coloro che hanno superato i 65 anni  , pazienti con insufficienza renale, cardiopatici, ipertesi.  Queste categorie di persone - secondo Andreoni – qualora non si fossero protettte con il vaccino rischierebbe  gravi complicanze,  e in alcune casi persino la morte. 
 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password