Meningite: terza vittima in Toscana

Un'infermiera è deceduta ieri sera mentre si cerca di contenere e valutare la situazione

pubblicato il 30/03/2015 in Salute e alimentazione da Danilo Di Laudo
Condividi su:
Danilo Di Laudo

EMPOLI - Salgono a tre i casi di decesso dovuti a meningite da Meningococco di tipo C. Ultima vittima in ordine di tempo un'infermiera trentaquattrenne di Vitolini di Vinci (Firenze) deceduta ieri sera presso l'ospedale empolese. Nel mese di febbraio, ad essere colpiti dallo stesso batterio, sono stati un tredicenne e un diciassettenne residenti sempre nella stessa zona.

A questi primi tre casi si somma anche un ragazzo diciannovenne ricoverato in gravi condizioni presso l'ospedale di Grosseto per sospetta meningite. I medici della Asl 9 hanno intanto avviato la procedura per l'individuazione dei contatti avuti dal giovane focalizzando l'attenzione sulla palestra 'Argentario basket' di Monte Argentario e sulla discoteca Karembo, sita in località Terrarossa nello stesso comune.

Alla luce della presenza del paziente in questi luoghi alcuni giorni fa, i funzionari, hanno pregato tutti coloro che si fossero trovati in queste stesse attività nel pomeriggio del 18 marzo - per quanto riguarda la palestra - e la serata del 21 marzo - per la discoteca - di prendere contatti con il proprio medico curante al fine di decidere se effettuare la profilassi antibiotica.

Si prevede già la vaccinazione gratis per tutti gli Under 45 e la profilassi, sempre a titolo gratuito, per circa 120 persone. Tale disposizione è stata resa nota dalla Asl 11 di Empoli in accordo con la regione Toscana dopo il terzo decesso registrato. E' stata anche istituita un'unità di crisi attiva dalla giornata di ieri in concomitanza con la creazione di tre linee telefoniche attive h24. I diversi pronto soccorso sono stati anche attrezzati per poter gestire un maggior flusso di pazienti.

Infine la giunta regionale approverà in tempi brevi una delibera per il richiamo gratuito di tutti i ragazzi compresi tra gli undici e i diciotto anni al fine di vaccinarli contro il meningococco di tipo C. 

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password