Le scrippelle, il dolce "povero" di Chieti

Le tipiche frittelle e la loro ricetta direttamente dall'Abruzzo

pubblicato il 23/12/2014 in Salute e alimentazione da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino

Uno dei dolci più tipici del periodo natalizio a San Salvo, in provincia di Chieti,  sono senz’altro “lle’ scrppell”. Questo è uno dei cosiddetti dolci poveri della tradizione contadina. Molti anni fa in quasi in tutte le case san salvesi le donne (amiche, vicine di casa, sorelle, cognate) si riunivano per fare le scrippelle e i calcionetti (altro dolce tipico natalizio). Mettersi insieme per fare questi dolci oltre ad essere un’ottima occasione per stare insieme, era anche un esigenza: per friggere le scrippelle ci volevano due persone, una per dare la forma e immergerle nell’olio bollente e una per girarle e toglierle dal fuoco. L’ideale è mangiarle appena fatte, ma se sono fatte a regola d’arte queste sono ancora buone anche dopo una settimana. Una volta per far riacquistare morbidezza a questi dolci le si arrostivano sulla brace.Continua a leggere....

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password