Telethon: Raccolta benefica per la ricerca genetica anche ad Alberobello e nel sud-est barese

Anche nel 2020 Telethon non si ferma

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 14/12/2020 in Salute e alimentazione da Mariangela Palmisano
Condividi su:
Mariangela Palmisano

Cambiano le modalità ma non lo spirito.

Con l'arrivo del mese di dicembre si parla di beneficenza e soprattutto di Telethon che da 30 anni si occupa di ricerca sulle malattie genetiche. 

Anche quest'anno l'associazione "l'occhiazzurra" di Coreggia si fa portavoce nella distribuzione e raccolta benefica a favore della ricerca scientifica.

Non ci saranno i banchetti tradizionali per evitare assembramenti ma è possibile essere #presente alla chiamata della ricerca contattando via whatsapp il 3297460298, inviando un'email a locchiazzurra@gmail.com oppure tramite i canali social.

"Non ci sono limiti di importo, ricordiamo che l'oceano è fatto da piccole gocce. Consegneremo a domicilio o in un punto concordato quanto prenotato" - dichiarano dalla associazione di volontariato fondata dalla compianta poetessa di Coreggia Angela Palmisano.

Se si decide di fare una passeggiata ad  Alberobello con le caratteristiche luci sui coni oppure ammirare i presepi itineranti della Coreggia si puo  contattare ai recapiti de "l'occhiazzurra" per concordare una tappa benefica.

Si ricorda che i proventi raccolti lo scorso anno hanno permesso di destinare 39milioni alla ricerca e quasi 6 milioni alle attività di supporto al lavoro dei ricercatori. 

Al momento sono state studiate 584 malattie genetiche.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password