Pecorino di Pienza

Un giorno a gustare pecorino di Pienza

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 17/08/2020 in Salute e alimentazione da Jessica Rovetini
Condividi su:
Jessica Rovetini

Assaggio e acquisto Pecorino di Pienza

In una calda giornata di agosto con mio padre, mia madre e il nostro cagnolino Mirò (un maltese toy) abbiamo deciso di andare a visitare Pienza, per la verità non era la prima volta e a noi fa sempre piacere ritornarci perchè nati in quelle zone.
Dopo aver visitato il centro storico e fatto un pò di foto allo spettacolare panorama sulla Val d' Orcia e l' Amiata, mia madre ha fatto shopping in due negozietti caratteristici "La Bottega Verde" e "Bolgherello".
Arrivati all' ora di pranzo abbiamo deciso di andare alla solita trattoria "La Buca delle Fate", dove si mangia benissimo e si spende il giusto, ma in tempo di Covid senza prenotazione bisogna fare un pò di coda, impazienti siamo andati a farci un panino alla Vecchia Dispenza del Corso (Antichi Sapori di Pienza).
Appena entrati la signora Luciana e suo marito Giancarlo, con l' aria simpatica, molto gentili e disponibili ci hanno detto che se avessimo voluto un panino avremmo dovuto aspettare un pò.
Quindi per allietare l'attesa ci hanno portato un pò di assaggi di formaggio pecorino di Pienza, salumi toscani e fettine di aglione della Valdichiana sott'olio piccante.
Arrivato il nostro turno ci siamo fatti fare tre panini (6 fette di pane toscano di un forno del luogo) con prosciutto stagionato della Valdichiana, pecorino stagionato di Pienza e 7-8 fettine di aglione della Valdichiana accompagnati con tre bicchieri di vino rosso affinato in barrique.
Abbiamo anche acquistato oltre al buon Aglione, del pecorino di Pienza e dei salumi toscani.
Giancarlo ci ha ricordato che appena finito quanto acquistato, potevamo visitare il sito internet di e-commerce www.antichisaporidipienza.it, dove in tutta sicurezza potevamo fare acquisti tutto l' anno e ci ha spiegato che loro hanno fatto questo investimento oltre che per acquisire nuova clientela sopratutto per soddisfare i tanti clienti di passaggio desiderosi di gustare sempre le nostre specialità.
Chiaramente i prodotti locali acquistati da Giancarlo e Luciana sono di una qualità superiore e come tutti i negozietti di prodotti carattestici locali i prezzi sono più alti dei supermercati, ma preferisco comprare un pò meno, ma mangiarlo di gusto.
Pecorino di Pienza
Per concludere se vi trovate in zona fate una visita a questo negozio, altrimenti visitate e acquistate on line dal loro e-commerce. A me, mio padre e mia madre è piaciuto molto, abbiamo mangiano cose buone, che fanno tornare in mente sapori toscani di una volta.
Prima di lasciare Pienza, abbiamo fatto una sosta per un ottimo gelato e un buon caffe alla "Gelateria Pasticceria Dolce Sosta" e poi per concludera la giornata abbiamo fatto visita a Montepulciano alla cantina Fassati dove abbiamo assaggiato e acquistato un ottimo nobile di Montepulciano e a Montalcino alla cantina La Fornace dove ci hanno proposto un assaggio di Rosso di Montalcino, Brunello di Montalcino del 2015 e Brunello di Montalcino Origini sempre del 2015. Anche qui abbiamo fatto un acquisto dei tre vini assaggiati e poi dopo una lunga chiacchierata nell' aia all' ombra di due piante secolari con Franco, Germana e Fabio siamo rientrati a Firenze.

  • Argomenti:

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password