Andreoni (Primario Malattie infettive Policlinico Tor Vergata): "I No-Mask vanno fermati e denunciati"

"Sono dei pericolosi negazionisti"

pubblicato il 28/05/2020 in Salute e alimentazione da La Redazione
Condividi su:
La Redazione

"I 'no mask' incitano la gente ad ammalarsi e per questo andrebbero denunciati". Lo ha detto all'AGI Massimo Andreoni, primario del reparto di Malattie infettive del policlinico Tor Vergata di Roma e direttore scientifico della Società italiana di malattie infettive e tropicali (Simit).

"Sono negazionisti, quelli che vanno sempre contro la scienza, come i no-Vax o quelli che non credono nell'esistenza dell'Aids. Considerata la risonanza che hanno rappresentano un pericolo per la sanità pubblica", aggiunge l'esperto che ha dedicato ampio spazio al problema all'"antiscienza" e alle fake news nel libro ed ebook "Covid-19. Il virus della paura", un'iniziativa divulgativa targata Consulcesi.

"Le motivazioni dei 'no mask' non hanno alcuna base scientifica, anzi vanno contro il buon senso", spiega Andreoni. "Come si può dire che la mascherina, una barriera che fa da ostacolo alle goccioline di saliva infette, non serve a nulla o e' pericolosa? E' evidente che si tratta dell'ennesima occasione di contestare un regola senza un valido motivo. Bisogna fermarli - conclude Andreoni - perché le informazioni che diffondono possono essere pericolose e potenzialmente letali". 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password