Il 20 maggio è la 'Giornata Mondiale delle Api': proteggiamole!

pubblicato il 20/05/2019 in Salute e alimentazione da Adi Apicoltura
Condividi su:
Adi Apicoltura

Il 20 Maggio dello scorso anno, sulla scia dei problemi ambientali registrati e a fronte del lento decimarsi delle colonie di insetti impollinatori, l’Onu ha istituito la Giornata Mondiale delle Api. 

Una giornata utile non soltanto a sensibilizzare quanti più adulti e bambini sul tema ambiente ma anche a renderli consapevoli dell’importanza che il ruolo e il lavoro quotidiano delle api ricoprono per la sopravvivenza del pianeta.

Lo smodato utilizzo di pesticidi e di diserbanti chimici, l’inquinamento dell’aria dovuto allo smog e l’espandersi delle aree urbane sono solo alcuni dei fattori che hanno causato la moria di api registrata nell’ultimo decennio.

In pochi sanno però che assieme alle api e agli insetti impollinatori si spegne lentamente anche il nostro ecosistema.
Api e ambiente sono legati da un filo invisibile: è grazie alle api se possiamo nutrirci della stragrande maggioranza di vegetali e frutti ed è grazie alle api che gli habitat di centinaia di specie animali riescono a resistere.
Presa coscienza dell’importanza che i piccoli insetti dal corpo bicolore ricoprono, tocca a noi il passo successivo: proteggiamo le api tutti i giorni attraverso piccoli ma importanti gesti, primo tra tutti l’informazione.
Documentiamoci e iniziamo ad essere più sostenibili nella nostra routine, riempiendo di verde le mura domestiche, i giardini e i balconi, lasciando più spesso in garage le auto e scegliendo di acquistare alimenti biologici e di rifornirci dalle piccole botteghe di quartiere usando sacchetti di stoffa o carta.

Leggiamo, ascoltiamo e parliamo ai nostri amici e ai nostri figli di quanto insieme, con un po’ di buona volontà, possiamo davvero fare la differenza.
Aiutiamo le api, aiutiamo il pianeta! 

Noi di Adi Apicoltura abbiamo scelto di farlo già un secolo e mezzo fa, prendendoci cura delle nostre arnie ogni giorno e allevando le api nel massimo rispetto dei loro naturali ritmi di vita.
Lo facciamo ancora più consapevolmente oggi attraverso l’apicoltura nomade, la produzione biologica e i nostri nuovi progetti Biodiversità e #Fioriovunque.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Video in evidenza