ChefTimeOfficialPage: filetto in Sicilia

Ricette da assaporare

pubblicato il 15/07/2018 in Salute e alimentazione da Chiara Pirani
Condividi su:
Chiara Pirani

Come promesso e come faremo per le domeniche a seguire, continuiamo a lasciare spazio alla passione di un giovane amante della cucina.
Per proseguire in questa avventura culinaria, Marco ci propone un secondo apparentemente semplice, ma che richiede una serie di accortezze particolari: una cura estrema, una cottura di precisione e una frittura rigorosa.
Un piatto per fare un tuffo nel meraviglioso mare che circonda la Sicilia? No, stavolta rimaniamo sulla terraferma, mettendo in un secondo il taglio di carne più tenero e una specialità dell'isola, fritta e aromatizzata.
Un filetto da curare con meticolosità, da coccolare con burro e salvia, per conferirgli un sapore caratteristico, e con una doppia cottura, per metà in padella, per far sì che si formi la classica "crosticina" croccante, per metà in forno, per fare in modo che l'interno rimanga morbido e succoso, per farlo sciogliere in bocca.
All'equilibrio di consistenze ricercato con cura nella cottura del filetto di manzo, si unisce un'altra serie di accortezze, sperimentata nella preparazione delle verdure.
Con le armi della precisione, dell'attenzione e, soprattutto, della passione, viene fuori una caponatina di patate, peperoni e melanzane, con ingredienti fritti a dovere, rigorosamente in modo separato, perfetti per omaggiare al meglio la terra e, in particolare, proprio quella d'origine.
Ed ecco che Marco si destreggia tra i fornelli, parlando con il cibo e curando in maniera quasi maniacale la presentazione, perché “guardando un bel piatto ci si sazia prima”.
Seguiamolo nella preparazione del “Filetto in Sicilia”.

Ingredienti:
2 patate piccole, 1 peperone rosso, 1 melanzana, sale, 200g di filetto di manzo fresco, burro q.b., salvia q.b.
Preparazione:
Per prima cosa, preparare la caponatina: sbucciare le patate, pulire il peperone, lavare la melanzana e tagliare le verdure a fettine o a listarelle, friggendole separatamente e condendole, alla fine, con un pizzico di sale.
Passare il filetto di manzo in padella con burro e salvia, in modo che si formi una sorta di crosticina in superficie. Infornare, poi, a 180°C per circa 25 minuti, controllando la cottura. Una volta sfornato, far riposare il filetto per 15-20 minuti prima di tagliarlo.
Servirlo accompagnando con la caponatina.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password