Maratona radiotelevisiva per la ricerca sul cancro: sette giorni di appuntamenti

L'iniziativa della Rai a favore dell'Airc

pubblicato il 30/10/2013 in Salute e alimentazione da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione

Sette giorni dedicati all'informazione e alla raccolta fondi in tv per battere i tumori. Per il diciannovesimo anno la televisione pubblica dà spazio all'Associazione per la Ricerca sul Cancro (Airc) con l'appuntamento 'I giorni della ricerca'. Da lunedì 4 a domenica 10 novembre nelle diverse trasmissioni - in radio e tv - ricercatori, medici, persone che hanno affrontato la malattia, testimonieranno la loro battaglia insieme ai vip, ambasciatori Airc: Antonella Clerici, Carlo Conti e Michele Mirabella.

La maratona per la raccolta fondi partirà il 4 novembre, con 'Uno mattina', e si concluderà con 'Elisir' domenica 10, giornata in cui la staffetta Rai raggiunge il massimo coinvolgimento: il numeratore acceso negli studi dei principali studi televisivi consentirà di visualizzare costantemente le donazione del pubblico.

All'impegno con la Rai nel mese di novembre si aggiungeranno altre iniziative dell'Airc: da sabato 9 a lunedì 11 sarà possibile acquistare in 750 piazze italiane i cioccolatini (la cui qualità è garantita da Lindt, partner dell'iniziativa) per la ricerca. La distribuzione dei cioccolatini proseguirà poi nelle filiali Ubi Banca e sui portali 'Saldi privati' ed 'ePrice'. Ancora sabato e domenica i campioni del calcio e le squadre della serie A Tim inviteranno i tifosi a sostenere i giovani talenti della ricerca contro il cancro, donando attraverso un sms solidale al 45503. Da sabato 2 a sabato 9, inoltre, è prevista la settimana della Buona spesa, l'Esselunga e alcune aziende della grande distribuzione sensibilizzeranno i clienti e li inviteranno a sostenere la ricerca. Sul piano dell'informazione, poi, i volontari dell'Airc saranno in diverse scuole, insieme ai ricercatori, per parlare della malattia e della prevenzione. Saranno coinvolti anche gli studenti di 4 atenei italiani dove grandi ricercatori terranno approfondite lezioni ad hoc.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password