Terremoto: Idv, esposto su appalto per scuola Finale Emilia

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 25/02/2015 in Politica da idv stampa
Condividi su:
idv stampa

Partito donò 1.700.000 euro per nuovo plesso “Frassoni”, ma dopo arresto dirigente Ufficio lavori pubblici serve chiarezza.

Maria Caterina Pace, componente della Segreteria Nazionale dell’Italia dei Valori e Commissario pro tempore di Idv Emilia Romagna, ha annunciato di aver presentato un esposto al Comando carabinieri di Finale Emilia “affinchè le autorità competenti possano fare chiarezza sulle modalità dell’appalto per i lavori di realizzazione del nuovo plesso scolastico secondario di primo grado (scuola media) ‘Cesare Frassoni’ nel Comune di Finale”.A seguito del terribile terremoto che nel 2012 colpì la zona, il partito dell’Italia dei Valori deliberò la donazione di un’ingente somma, pari a 1.700.000 euro, alla Regione Emilia Romagna, risorse vincolate al finanziamento della costruzione di una nuova Scuola Secondaria di Primo grado nel Comune di Finale Emilia all’interno del Polo scolastico ‘Elvira Castelfranchi’.Alla luce del recente arresto del dirigente dell’Ufficio dei Lavori Pubblici e responsabile del Servizio con l’accusa di abuso d’ufficio, l’Idv ha dunque chiesto "che si effettuino gli opportuni accertamenti, nonché valutata la sussistenza di eventuali profili di rilevanza penale".In particolare, l’esposto sottolinea la necessità “di fugare ogni dubbio in merito alla regolarità dell’intera procedura concernente l’appalto per i lavori di realizzazione della scuola media ‘Cesare Frassoni’, nonché valutare eventuali profili di illiceità penale e, nel caso, individuare i possibili responsabili e procedere nei loro confronti”.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password