Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Riforma PA: Dirigenti licenziabili, dimezzati i permessi sindacali

La riforma presentata da Renzi

Condividi su:

"Siamo oggi molto lieti di poter offrire all'attenzione un ulteriore tassello della sistematica operazione di cambiamento del paese e che sta rispettando tutte le scadenze che ci siamo autoimposti per arrivare ad oggi con la proposta del governo sulla riforma della P.A". Così Matteo Renzi al termine del cdm. "Pensiamo che la riforma fatta contro le lavoratrici e i lavoratori abbia le gambe corte". Il governo punta a un "tentativo di cambiamento radicale nella Pa".

I TEMPI - "Noi offriamo per 40 giorni al confronto la riforma. Per la discussione dei dipendenti, delle forze sindacali se vogliono fare avere la loro opinione e del mondo produttivo. Non è una generica apertura di dialogo ma l' indicazione di scelte di fondo". Così Matteo Renzi presentando la riforma della Pa. "Se avessimo presentato oggi il ddl delega e il decreto" per la riforma della P.a. "avremmo avuto contestazioni di atto tipico della campagna elettorale". Si aprirà dunque ora un confronto per "coinvolgere gli uomini e le donne che lavorano nella P.a." e allo stesso tempo c'è il tentativo di "togliere dalla campagna elettorale" la riforma. "Vorrei evitare un decreto ma vedremo in che forma portare il provvedimento nel consiglio dei ministri del 13 giugno". Così Matteo Renzi illustrando la riforma della P.a. Il premier lascia 40 giorni al dibattito prima del varo definitivo delle misure che potrebbero essere contenute in un disegno di legge delega.

I CONTENUTI - "Accorpamento delle sovrintendenze e gestione manageriale dei poli museali". Sono due delle innovazioni che saranno introdotte con lo 'Sforbicia Italia'. "La possibilità di licenziamento per il dirigente che rimane privo di incarico oltre un determinato termine". E' questo uno dei punti della riforma della Pa. Ci sarà anche "l'introduzione del ruolo unico della dirigenza". E ancora: riduzione delle sedi della Ragioneria dello Stato "non più sedi in ogni provincia" e "le prefetture diventeranno non più di 40". "Accorpamento degli Aci e della motorizzazione civile": sono due degli interventi in programma con lo Sforbicia Italia. "La riduzione del 50% del monte ore per i permessi sindacali nel pubblico impiego". E' uno dei punti della riforma della Pa illustrata dal presidente del Consiglio, Matteo Renzi, durante la conferenza stampa che ha seguito il Cdm.

Condividi su:

Seguici su Facebook