Sindacati: green pass non sia un'arma per licenziare

pubblicato il 02/08/2021 in Politica da Emanuele Gulino
Condividi su:
Emanuele Gulino
I segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombadieri a Palazzo Chigi hanno avuto un incontro con Mario Draghi. "Sul vaccino c'è un accordo sulla sicurezza sanitaria sottoscritto dalle parti sociali e inserito in un decreto e qualsiasi tentativo di modificarlo necessita di una legge". Lo ha detto il segretario Uil Pierpaolo Bombardieri dopo l'incontro con Mario Draghi. "Nulla in contrario sul principio all'estensione del green pass ma non può diventare strumento da usare per licenziare e discriminare lavoratori e lavoratrici", ha parlato il presidente della Cgil Maurizio Landini. E Sbarra della Cisl: "Siamo disponibili ad aprire un confronto con le associazioni datoriali per migliorare i contenuti dell'accordo", "Il diritto alla salute e al lavoro bisogna intervenire con grande delicatezza. L'unico paese dove è prevista obbligatorietà dei vaccini è Arabia Saudita...", dice il segretario della Uil Pierpaolo Bombardieri. (Foto e fonte ansa.it)

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password