Salvini: Il Marocco è il Paese il più stabile dell'intera regione mediterranea e nordafricana

Salvini: Rafforzare i legami storici tra Italia e Marocco; consolidare le relazioni bilaterali in tutti i settori; lavorare personalmente con sindaci, governatori e i ministri per una collaborazione più stretta

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 18/06/2021 in Politica da Belkassem Yassine
Condividi su:
Belkassem Yassine
Senatore italiano Matteo Salvini e Ambasciatore del Marocco Youssef Balla

Il leader politico italiano, Matteo Salvini, ha chiesto un consolidamento delle relazioni con il Marocco in tutti i settori. "Occorre accelerare e migliorare le relazioni con il Marocco in quanto paese più stabile di tutta la regione mediterranea e nordafricana", ha sottolineato il leader del partito La Lega in una dichiarazione al termine di un colloquio svoltosi giovedì 17 giugno a Roma con l’ambasciatore del Marocco Youssef Balla. 

Il Marocco, ha proseguito, "dovrebbe essere il nostro primo interlocutore per ragioni culturali, economiche, commerciali, di cooperazione e di sicurezza", notando che "per questo motivo non abbiamo condiviso alcune scelte del Parlamento europeo. In quanto Italia, stiamo lavorando per rafforzare ulteriormente le relazioni e spero di aver presto l’onore di visitare il Marocco, perché siamo due paesi assolutamente vicini". 

L'onorevole Salvini ha ringraziato le autorità marocchine per i loro sforzi, "perché - ha detto - se tutti i paesi mediterranei avessero lo stesso attitude serio e collaborativo come il Marocco avremmo molto meno problemi". 

Ha poi ricordato che "il Marocco ha assunto 20.000 di uomini e donne nella lotta contro la tratta d'esseri umani" e ha sottolineato gli accordi di cooperazione assolutamente positivi con il Regno del Marocco, pur dicendosi "dispiaciuto per le tensioni bilaterali tra Marocco e Spagna nelle ultime settimane". 

L’onorevole Salvini ha sottolineato che "il Marocco sta facendo un buon percorso in materia di regionalizzazione e di valorizzazione del ruolo e delle potenzialità delle regioni assolutamente interessante e apprezzabile dall’Italia e l’Europa". 

"Con il Marocco occorre consolidare le relazioni in tutti i settori", ha affermato, ricordando che "i legami tra la Repubblica Italiana e il Regno del Marocco sono storici e dovrebbero essere rafforzati. 

Salvini ha detto di "lavorare personalmente con i nostri sindaci, i nostri governatori e i nostri ministri affinché vi sia una collaborazione sempre più stretta tra Italia e Marocco". Secondo Salvini: "la comunità marocchina presente in Italia è tra le più integrate". "Ci sono, dunque, buone relazioni da tutti i punti di vista e a tutti i livelli", s'è rallegrato. 

L’incontro tra Matteo Salvini e l’ambasciatore del Marocco in Italia Youssef Balla è stata l’occasione per discutere di cooperazione tra Roma e Rabat in particolare su investimenti, lotta al terrorismo, stabilità e immigrazione. È stata l’occasione anche per rilanciare la proposta del senatore Salvini a proposito di un coordinamento dei Paesi del Nordafrica sul fronte dell’immigrazione. 

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password