Banche. Lupo: governo intervenga per impedire chiusura sportelli Carige

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 26/09/2019 in Politica da Filippo Virzì
Condividi su:
Filippo Virzì

 “Occorre che il governo della Regione intervenga per impedire il ridimensionamento della presenza di banca Carige in Sicilia che avrebbe conseguenze negative sul tessuto produttivo e sui lavoratori”. Lo dice Giuseppe Lupo capogruppo Pd all’Ars, primo firmatario di un’interrogazione, sottoscritta da tutti i parlamentari PD.
“La riorganizzazione aziendale annunciata dall’Istituto Carige, e di cui apprendiamo dai mezzi di informazione,  prevede la chiusura delle filiali di Siracusa e Ragusa oltre a quelle di Terrasini, Messina e Palermo, 800 esuberi e punta alla mobilità dei lavoratori. – aggiunge il parlamentare regionale – la ristrutturazione prevista colpirebbe pesantemente il tessuto produttivo siciliano costretto a fare i conti con un ridimensionamento della presenza della Banca sul territorio, e con una riduzione dei servizi a cittadini ed imprese. E’ indispensabile – conclude – che il governo regionale monitori la crisi del settore, che per altro ha già interessato altri importanti gruppi bancari, intervenendo nel modo più appropriato per impedire la chiusura degli sportelli bancari e tutelare una presenza organizzata che giovi alla salvaguardia dei livelli occupazionali e, contestualmente sia funzionale alla crescita e al mantenimento dell’apparato produttivo che con il mondo del credito deve interfacciarsi”.

  • Argomenti:

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password