Nessuna pace per le partite iva il saldo e stralcio sembra un déjà vu

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 12/01/2019 in Politica da Paolo Ambrogi
Condividi su:
Paolo Ambrogi

Pubblichiamo una LETTERA APERTA  pubblicata da Lino Ricchiuti sulla sua pagina Facebook :

«Il 4 dicembre 2016 (giorno del referendum), su diversi quotidiani tra cui Il Giornale (sia versione cartacea che on line su questa anche con videointervista), andava in onda lo "scontro politico" tra il sottoscritto e l'allora Premier Renzi. Teatro dello scontro, la "rottamazione Equitalia". Purtroppo, avevo ragione, altri colleghi ci hanno prematuramente lasciato.

Per le elezioni del 4 Marzo , visto i programmi , abbiamo dato indicazioni di voto per il centro destra , per la riforma fiscale in programma e soprattutto per il saldo e stralcio che prevedeva il 10% fino a un massimo di 200mila euro (senza paletti di ogni sorta). E invece ci ritroviamo con un altro provvedimento lontano mille miglia dalla realtà e per di più dal sito ufficiale della pace fiscale, viene consigliato a chi non rientra nei parametri di adottare la rottamazione ter (tipo Renzi) o addirittura la procedura della legge 3/2012, varata dal Governo Monti.

Tra annunci della abolizione della povertà e l'imminente boom economico , l'indignazione aumenta per il semplice fatto che , mentre a Renzi o Monti nessuno di noi aveva dato indicazioni di voto, a questi o meglio una parte di questo Governo, perchè in coalizione con il centro destra, ha beneficiato anche del nostro appoggio. Revocate immediatamente questo provvedimento, tornando sulla linea originale , non vi sarà difficile capire lo stato psicologico di chi aveva riposto in questo provvedimento le sue ultime speranze per uscire da un incubo. E questa volta la responsabilità non potrà più essere addossata ai governi precedenti.

Queste mie parole , per dare voce e visibilità anche a chi oggi voce e visibilità non ne ha e davanti a sè, non vede futuro. A ogni citofonata , sobbalza , temendo che sia arrivato il momento dell'ufficiale giudiziario. Immaginate come si vive quotidianamente avendo su di sè tali sensazioni che non ti lasciano neanche di notte.
Un'ultima cosa : chi è evasore di professione, di sanatorie, paci fiscali ecc non sa che farsene , semplicemente perchè da buon furbo risulta nullatenente, chi sta vivendo male , sono solo le persone oneste che in buona fede , tempo addietro hanno avuto fiducia in uno Stato , credendo che un giorno li avrebbe protetti e sorretti se fossero andate in difficoltà.»

Lino Ricchiuti
Presidente nazionale movimento Popolo Partite Iva

Qui sotto l'immagine originale apparsa sul post

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password