ROMANIA:PRESIDENTE KLAUS JOHANNIS INDAGATO PER TRAFFICO INTERNAZIONALE DI MINORI

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 10/12/2018 in Politica da costel pezzetta
Condividi su:
costel pezzetta

 Cariche orribili contro il presidente Klaus Iohannis, che si occupava di traffico di bambini negli anni '90, li vendette al Canada per diverse migliaia di dollari, riporta cyd.ro.

"Una clip che fa fronzoli sui social network mostra la VERITÀ sulla famiglia Iohannis. Cosa hanno fatto negli anni '90 ....

Famiglia Johannis lavorare in modo estremamente efficiente e professionale: l'accesso rapido alle informazioni, hanno un grande potere di persuasione e la persuasione, inventare storie strappano a causare le famiglie a lasciare la loro prole, aveva Habitation bambini di transito sarebbero o inviati in Canada (alcuni erano tenuti in cesti di vimini).

Avidità e maledizione

Mentre Klaus Johannis si arricchisce traffico di bambini (e ora tiene conto 9000 dollari nel 1990, secondo la sua dichiarazione patrimoniale), una famiglia di Răşinari nome Iliuţ vive oggi un grande dramma.

Mioara Iliut non conosce più da 24 anni il destino dei tre figli, presi dalla famiglia da Johannis.

la nonna dei bambini è morto due anni fa, maledicendo mariti Johannis perché hanno mentito, ingannato e si sono rifiutati di dargli notizie da Canada circa nipoti. Iohannis ha rifiutato tutti questi anni di fornire dati sul destino dei bambini.

Nessuno sa dove sono, se vivo ancora, se la famiglia adottiva si è presa cura di loro in tutti questi anni.

famiglia Iliuţ fatto numerose richieste per scoprire cosa succede ai più piccoli a tutti i livelli, dalla polizia al procuratore generale, il comitato per i diritti umani della Presidenza Parlamento rumeno.

Sia Ion Iliescu che Traian Băsescu sono a conoscenza del dramma della famiglia Iliut.

Ma nessuno in questo paese, nessuna autorità statale, ha fatto un'indagine per far conoscere a questi poveri la situazione dei bambini vittime del traffico di Klaus Johannis. La nonna della nonna morì indifferente che non riuscì a scoprire se stavo bene o meno i miei nipoti.

La storia teatrale della famiglia Iliut iniziò la notte dell'11 giugno 1990.

Tutta la tragedia ci dice Mioara Iliuţ zia ha adottato i bambini: "La coppia Vasile Elena 29 anni e 27 erano in un matrimonio che sera, il villaggio Răşinari.

Hanno ballato tutta la notte, si sono divertiti, niente potrebbe dirci che qualcosa del genere potrebbe accadere.

Quando tornarono a casa, iniziò lo scandalo.

Tutto, sembra a causa della gelosia.

Ha ballato con uno che non era d'accordo con suo marito.

Capisco che hanno bevuto un po 'di più, hanno bevuto un sacco di caffè, erano quasi drogati.

Hanno litigato male a casa e sono entrati in combattimento.

Sembra che per prima cosa gli abbia buttato una bottiglia di birra e l'abbia colpito alle spalle ", scrive vocea.net

Ci ha detto che aveva paura che suo figlio: "Carmen Johannis abbracciato mio figlio in braccio ed era molto eccitato perché sono stati i riccioli biondi.

Aveva tutte le informazioni necessarie.

Sapeva che stavo divorziare e ha insistito sul fatto che non avevo nulla da allevare. Mi sono sbarazzato di loro quel giorno.

Ma poi sono venuti da noi tutti i giorni e hanno insistito per dare i loro nipoti all'adozione, dando loro i certificati di nascita dei bambini.

Sorrisero che avevano anche un bambino e lo diede in adozione, che era meglio in Canada.

Ho scoperto tardi che Johannis non aveva figli ", ci dice la signora Iliut. Favoreggiamento corte INVIATO tempo Sibiu Corte mostra che "quello che riguarda i genitori adottivi e le pertinenti disposizioni di cui all'articolo 4 della legge sono soddisfatte n.11 / 1990. Sono stati depositati tutti i documenti relativi alle loro condizioni fisiche, salute, condizioni fisiche e mentali, condizioni di vita, vita familiare, lavoro, motivazione per l'attuazione.

Analizzando tutti questi dati, il tribunale conclude che i tutori possono fornire ai bambini condizioni ottimali per l'educazione e l'educazione dei bambini ".

Una decisione giudiziaria almeno sospetta, anche tenendo conto di quei tempi difficili immediatamente dopo la Rivoluzione.

Innanzi tutto, possiamo sollevare un punto interrogativo sul periodo estremamente ridotto in cui è stato redatto il dossier di adozione (almeno 2 mesi dopo che i bambini sono rimasti orfani).

I parenti non sono nemmeno riusciti a dare il marito Illyut di metà anno (i genitori dei piccoli sono morti l'11 giugno) e la sentenza

l'adozione definitiva è stata data il 14 agosto 1990.

È strano come hanno fatto le autorità a preparare business case genitori adottivi, prendendo in considerazione solo i documenti depositati da mogli canadesi (che ha verificato l'autenticità?) Che hanno dimostrato una buona situazione finanziaria, sono fisicamente in buona salute e mentalmente, c'è una forte motivazione per questa adozione.

Più dubbia è la decisione della corte, la cosiddetta motivazione seria introdotta dai coniugi canadesi, poiché i due avevano già due figli. Perché volevano ancora adottarne altri quattro?

In generale, la migliore motivazione accettata dalla legge rumena e internazionale è il desiderio dei genitori di adottare un bambino, mentre non può essere una delle cause della salute (infertilità, la mancanza di virilità).

Ecco perché possiamo chiedere perché i bambini non hanno adottato la famiglia Johannis, sapendo che il sindaco è sterile? Traffico di bambini = $ 20.000.

L'unica spiegazione, supportata dalle nostre fonti, è la motivazione finanziaria, e guadagnano $ 20.000 8 (vedi articoli pubblicati dalla Giustizia).

Klaus Johannnis, ammesso nel 2000, quando ha corso per il primo sindaco di Sibiu, ha ricevuto regali dalla famiglia canadese.

Ma così, la legge sull'adozione del 1990 proibiva di ottenere indebiti benefici dai processi di adozione dei minori.

La cosa interessante è che oggi, nella dichiarazione di ricchezza di Johannnis, l'importo di $ 9.000 depositati in banca nel 1990.

Dove aveva questi soldi, essendo un professore di fisica all'epoca, e sua moglie, un'insegnante di inglese, ei suoi genitori stavano semplicemente lavorando?

Inoltre, nel 1992, secondo Justitiarul.ro, Klaus Johannis compra la sua prima casa (tra le sei attualmente possedute), con 75.000 marchi tedeschi.

Le ricerche disperate della famiglia Iliut.

Ma torniamo al dramma della famiglia Iliut.

Dopo che i bambini furono adottati e portati in Canada, iniziarono due periodi della tragedia di queste persone.

La zia dei bambini ci ha detto che Mica (nrbunica) ha accettato l'adozione a condizione che i suoi nipoti vengano ogni anno in vacanza nel paese a casa dei loro genitori.

Quando ha visto che non ha ricevuto nessuna notizia dal Canada, Maria Iliut ha iniziato a inviare lettere all'indirizzo lasciato dai canadesi.

Ma tutte le lettere inviate, come molti anni fa (circa 100 come ci ha detto Mioara Iliuţ) sono tornate, il che indica che l'indirizzo era falso.

Poiché non sapeva nulla dei bambini, "Little" e sua figlia (la zia dei bambini) andarono a casa dalla famiglia Johannis.

"Ogni volta che li ho cercati, sono fuggiti da noi.

Ad un certo punto, ho trovato Carmen sulle scale dell'isolato, ma lui l'ha preso e ha chiamato Klaus.

È venuto da noi e ha iniziato a ferirci.

Poco gli ha chiesto dove sono i bambini, dacci un segno di vita da loro.

La Pasqua di tua madre alla salvezza, questa era la risposta.

E ha preso a calci il culo di Mica.

Ogni volta che li stavamo cercando e chiedendoli per la resa dei conti, ci stavano facendo in ogni modo, hanno minacciato di vederci come eravamo ", ha detto Mioara Iliut.

Vedendo che non ha ricevuto alcuna notizia sui bambini, "Mica" ha inviato promemoria a tutte le istituzioni statali: la Polizia, l'Ufficio del Procuratore Generale, il Parlamento, la Presidenza.

Essi sono consapevoli di questo caso Ion Iliescu e Traian Basescu, ma nulla è stato fatto per trovare i bambini  c Iteşti più vocea.net

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password