La Total Flat Tax secondo il movimento Popolo Partite Iva

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 01/03/2018 in Politica da Paolo Ambrogi
Condividi su:
Paolo Ambrogi

Descrive con il suo solito modo diretto e senza giri di parole  Lino Ricchiuti presidente nazionale del movimento Popolo Partite Iva quale sarebbe stata la proposta di riforma fiscale nel loro programma elettorale , qua riportato come pubblicato sulla sua pagina facebook (qua link) :

"Ho detto tante volte, che se in Italia ci fosse una flat total tax nel privato al 30%, comprensivo di imposte nazionali , addizionali locali e INPS ... quindi non con minimali imposti ma sul reale ( se la pensione INPS non soddisfa uno se ne fa una anche privata) le entrate dell'erario sarebbero superiori a quelle attuali. Il 70% ti rimarrebbe in saccoccia per i tuoi consumi , aumentando comunque il gettito iva .Questo perché oltre al fatto che nessuno si sognerebbe di evadere, pena la GALERA , ci sarebbe un forte aumento del PIL dovuto alla crescita e al moltiplicarsi delle aziende e una notevole risparmio dovuto alla diminuzione degli addetti ai controlli che potrebbero venire impiegati in settori molto più critici come il controllo del territorio o dei traffici illeciti. Perché ciò non avviene? Perché le nostre grandi menti "tecniche", puntano su un sistema "stalinista" che si regge sul nulla assoluto, perché chiuse le ultime aziende e chiusi i rubinetti della BCE, noi quello abbiamo: "il nulla assoluto" da offrire e un debito mostruoso da coprire.

Non siamo nemmeno paragonabili al sistema Sovietico, con immense risorse minerarie, grandi spazi, industria pesante, ecc. L'Italia, tolti quei 4 disperati che ancora lavorano nel libero mercato, non ha assolutamente più nulla. Ed è proprio qui che puntano coloro che ci vogliono evidentemente schiavizzare. L'italia senza industria , imprese e micro imprese è un Paese destinato alla fame. Mettiamocelo bene in testa.
Le varie flat tax proposte non servono a nulla perchè incidono solo sulle imposte nazionali e lasciano libere di aumentare quelle locali che incidono parecchio , per non parlare della cloaca dell'INPS o gestione separata che sta falcidiando centinaia di migliaia di attività. Il tutto anticipato da una sanatoria tombale sui debiti precedenti e le liti pendenti nelle commissioni tributarie con stralcio al 10%. Questo non sarebbe stato un condono , perchè se parti con una nuova totale riforma fiscale , non puoi non resettare il vecchio. Se invece sani e non riformi allora si che è un semplice condono per pigliare un po di quattrini , ma dopo qualche anno sei punto e da capo. Questo avremmo voluto fare presentandoci alle elezioni. Ma sapete bene come è andata. Mettetevelo bene in testa."

Lo stesso Ricchiuti ha pubblicato qualche giorno fa i dati di copertura dei post della sua pagina facebook in questa settimana pre elezioni con un record di oltre 4 milioni di utenti unici rispetto ai poco più di 3 milioni stabilito ad agosto 2017.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password