Ricchiuti (P.P.I.) "Una Repubblica basata sull'elemosina."

Parla Lino Ricchiuti presidente del movimento politico Popolare Partite IVA

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 10/03/2017 in Politica da Paolo Ambrogi
Condividi su:
Paolo Ambrogi

Roma, 10/03/2017 (comunicati stampa – politica e istituzioni)
"Mancavano - dichiara Lino Ricchiuti presidente nazionale del movimento politico POPOLO PARTITE IVA -  un aggettivo  e un sussidio, eccoli. Il "reddito di inclusione" di 400 euro, che lo Stato garantisce a 400.000 famiglie scelte dai Comuni.
Anzichè liberare le piccole imprese dalla morsa del fisco , dagli accertatori che come ti entrano in azienda ti guardano dall'alto in basso come se avessi ucciso qualcuno ancora prima di iniziare un controllo e ti fanno sentire un estraneo in casa tua, anzichè mediare con le banche ed evitare di farti ricevere quelle raccomandate che all'improvviso ti revocano il fido e rivogliono tutto nel giro di una settimana , anzichè varare una vera sanatoria con il regresso e non con quella bufala della rottamazione , che visto lo scarso successo (ma non avevo dubbi) hanno deciso di prorogare , dicevo , anzichè avere queste priorità in modo tale che queste piccole imprese possano nuovamente tornare a produrre e offrire lavoro , pagato con denari contanti e non con voucher si ingegnano su come mostrare GENEROSITA' elargendo un po di mance , ma facendo chiudere chi invece potrebbe dare loro la dignità di un lavoro vero.
La guerra fra poveri sta perfettamente riuscendo."

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password