Il Vertice a Roma, come un nuovo inizio per l’Europa

Lo dice Mattarella nell’incontro a Madrid

pubblicato il 10/02/2017 in Politica da Samantha Ciancaglini
Condividi su:
Samantha Ciancaglini

Durante l’incontro di Madrid, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha auspicato che il prossimo vertice di Roma, sia il punto di partenza per un nuovo inizio.
Mattarella è a Madrid per il vertice della Fondazione Cotec Europa (Italia, Spagna, Portogallo) per l'innovazione, sulla economia circolare. Con il capo dello Stato italiano hanno partecipano alla riunione, nel palazzo reale di El Pardo, il re di Spagna Felipe VI e il presidente portoghese Marcelo Rebelo de Sousa. Alla colazione offerta dal re di Spagna al termine dell'incontro ha partecipato anche il presidente dell'Europarlamento Antonio Tajani.

Durante il suo discorso, il Capo dello Stato Italiano ha auspicato, nel futuro incontro a Roma del 25 marzo per i 60 anni della firma del trattato che ha dato inizio alla costruzione europea, “un nuovo inizio" per l'Europa, "nel quale possano riconoscersi non solo le istituzioni e i governi degli stati membri, ma prima di tutto i cittadini".
Insomma un “nuovo slancio all’integrazione europea”, "Non possiamo pensare di potere competere al livello globale senza l'indispensabile ausilio dei nostri partner. Nessuno stato membro neanche il più attrezzato e economicamente progredito sarebbe oggi in grado di navigare da solo nelle acque agitate e imprevedibili della competizione internazionali, mantenendo inalterato il livello di benessere dai propri cittadini".

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password